Chiuso New Ciao Ciao via Merlo e discoteca via Papianiano, denunciati proprietari e gestori dei locali abusivi

Polizia_LocaleLa Polizia Locale di Milano ha sequestrato nella notte una discoteca abusiva di via Papiniano, agendo secondo quanto stabilito dall’articolo 681 del codice penale e  in relazione all’articolo 80 del Tulps, Testo unico delle  leggi di pubblica sicurezza.

 

Al momento dell’ispezione in quello che era un semplice circolo privato trasformato in discoteca e già diffidato per lo stesso reato, erano presenti circa 100 persone, per la maggior parte rumeni, russi e dell’Est, molti dei quali in stato di ebbrezza.

 

Nel locale di circa 300 mq, privo di licenza per pubblico spettacolo e non dotato di uscite di sicurezza, venivano anche serviti alcolici, motivo per cui è scattata una sanzione di 1032 euro.

 

I due gestori dell’attività, un italiano e un rumeno di 34 e 47 anni, sono stati denunciati; la società italiana proprietaria del locale verrà inoltre segnalata alla Procura.

 

A seguito di una seconda ispezione effettuata dalla speciale task force  coordinata dal procuratore aggiunto Nicola Cerrato e che comprende tra l’altro Polizia Locale, Polizia di Stato e Vigili del Fuoco, è stato chiuso anche il night-discoteca di via Merlo “New Ciao Ciao”, frequentato per lo più da nordafricani, per mancanza di requisiti di sicurezza.

 

Anche in questo caso il titolare dell’attività, un egiziano, è stato denunciato.

 

Solo una ventina di giorni fa – spiega il vicesindaco  e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato – la Polizia Locale, dopo aver effettuato dei controlli per le ordinanze in zona Corvetto e Corso Lodi, aveva chiuso un altro locale notturno, il ‘Do-Re-Mi’  in via San Dionigi, trasformato abusivamente in discoteca. E anche in quel caso gli agenti al momento dell’irruzione avevano trovato un improvvisato dj sudamericano che diffondeva musica a tutto volume per 250 connazionali, la maggior parte ubriachi”.

 

“Il contrasto alla movida selvaggia – sottolinea De Corato – a tutela degli stessi avventori quando poi i locali sono abusivi o sono privi dei fondamentali requisiti di sicurezza, è un impegno costante di questa Amministrazione. Da inizio anno grazie anche alla Polizia Locale, che collabora con il pool della Procura composto anche da Polizia di Stato, Vigili del Fuoco, Asl e Siae e coordinato dal procuratore  aggiunto Nicola Cerrato, sono stati messi i sigilli a 23 esercizi, 7 discoteche e 16 circoli privati”.

 

Leggi anche:

Sequestrato locale Do Re Mi via San Dionigi zona corso Lodi, era stato trasformato in una discoteca abusiva

Dj arrestato durante la sua festa di compleanno, spacciava per comprarsi un bar

Polizia capannone via Caldesi zona Bovisa, sequestrata una discoteca abusiva dopo aver intercettato gli annunci della serata su internet

Chiusa la discoteca Matisse Città Studi piazza Carlo Erba

Polmone perforato fuori da discoteca Corso Buenos Aires, arrestato un etiope

 

 Di Redazione

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here