Sequestro cinture Romeo Gigli, 80 mila modelli requisiti da Gdf

GDFL’operazione è stata svolta dai finanzieri della compagnia di Rho, a seguito della denuncia sporta dall’azienda detentrice dei diritti sullo sfruttamento del marchio “Romeo Gigli”.

 

Nell’atto era stata segnalata l’esposizione illecita del prodotto in occasione del Salone Internazionale della Calzatura Micam 2010, svoltosi presso i padiglioni del polo fieristico di Rho (Mi).

 

Secondo quanto riportato le cinture griffate, infatti, erano state realizzate nonostante fosse gia’ scaduta da tempo la convenzione che ne autorizzava la produzione e vendita, e nonostante il marchio fosse soggetto al vincolo di sequestro preventivo.

 

A seguito delle indagini, i finanzieri sono risaliti alla sede di una nota azienda del bergamasco che produce e commercializza accessori d’abbigliamento griffati; al suo interno i militari hanno rivenuto oltre 80 mila cinture in cuoio con impresso illecitamente il marchio “Romeo Gigli”, tutte stipate nei locali dei magazzini.

 

Il materiale è stato sequestrato.

 

Leggi anche:

Borse false Prada Piazza Castello, abusivo tenta di sfuggire alla Polizia e sferra due pugni a un agente

Gucci e Louis Vuitton falsi in corso Buenos Aires, multe e arresti per merce taroccata

Furto orologio Montenapoleone Louis Vuitton

Rapinato rolex via Rontgen zona Navigli, l’orologio valeva 10 mila euro

Scippato del Rolex mentre parcheggia in Corso Magenta, accaduto 2 ore fa

Giocattoli contraffatti corso Vittorio Emanuele, l’ira dell’Osservatorio sui Diritti dei Minori

 

Di Redazione

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here