Sciopero della fame 4 ottobre contro la vivisezione, per contrastare la direttiva europeo che consente di vivisezionare cani e mici randagi

MicioAd oggi già 43.000 persone hanno aderito allo sciopero della fame collettivo promosso da Aidaa, Associazione Italiana in Difesa di Animali e Ambiente, per la giornata di lunedì 4 ottobre 2010, al fine di protestare contro la nuova direttiva europea in tema di vivisezione e sperimentazione animale.

 

 

 

 

 

COME SI ADERISCE ALLO SCIOPERO – Allo sciopero della fame si aderisce in maniera semplicissima, saltando uno o entrambi i pasti della giornata e inviando una email di adesione all’indirizzo di posta elettronica

 

LA DEVOLUZIONE DEL DANARO DEL PASTO SALTATO –  Aidaa chiede a tutti coloro che aderiscono allo sciopero di devolvere il corrispettivo in denaro del pasto o dei pasti non consumati alle associazioni che si occupano di trovare famiglia agli animali che arrivano dai laboratori di vivisezione.

 

IL RAGGIUNGIMENTO DI 100MILA ADESIONI – L’obbiettivo dell’associazione è quello di raggiungere la quota di 100.000 adesioni per dare vita ad un vero e proprio movimento di protesta civile pacifica.

 

IL TESTO DELLA MOZIONE CHE INTRODUCE LA POSSIBILITA’ DI VIVISEZIONARE CANI E GATTI RANDAGI – Lunedì 4 ottobre sarà presentato alla stampa il testo della mozione, che sarà inviata a tutti i Comuni italiani che ne hanno fatto richiesta, al fine di chiedere al Governo di condannare il testo della direttiva votata nelle scorse settimane dal Parlamento Europeo e volta ad introdurre la possibilità di vivisezionare anche cani e gatti randagi.

 

IL TRAFFICO CLANDESTINO DEGLI ANIMALI DESTINATI AI LABORATORI DI VIVISEZIONE – Sempre nella stessa giornata sarà inoltre presentato un dossier sul traffico clandestino degli animali domestici rapiti e destinati ai laboratori di vivisezione sparsi nei paesi europei, traffico ben presente in Italia e per il quale nelle regioni del Sud vengono usati anche i bambini per raccogliere gli animali da inviare poi nei laboratori dove verranno sottoposti a sperimentazione e, in alcuni casi, a vivisezione inutile.

 

PER INFORMAZIONI – Per informazioni chiamare i numeri 347-888.35.46 oppure 392-655.20.51

 

Leggi anche:

Stazione Centrale: segnalata dall’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente la preoccupante scomparsa dei gatti della zona

Niguarda usati maialini vivi in un seminario di chirurgia pratica pubblicizzato da Aims Academy (Accademia internazionale della chirurgia mininvasiva)

Vivisezione e manipolazioni genetiche degli animali, tutti al corteo “Fermiamo Harlan”

Gatti uccisi a bastonate a Bareggio, taglia di 5000 euro su chi ha compiuto un tale abominio

Via Torino: La strage degli Innocenti

Cassazione, non c’è danno morale se l’animale muore per colpa dei veterinari

Vietato l’ingresso in ospedale per i cani guida, e anche i padroni non vedenti rimangono fuori

Maltrattamenti animali, in Italia un caso ogni 10 minuti

Milano, anche gli animali hanno il loro Tribunale

 

Di Redazione
 
 
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here