Anziani rapinati Milano, altri 3 casi tra venerdì e sabato: le vittime hanno 80, 81 e 96 anni

In una Milano “chiusa per ferie” i malviventi non ne vogliono proprio sapere di prendersi una vacanza. Cambiano le zone, le vie, i quartieri, ma le vittime preferite sono sempre loro: le persone anziane. A non cambiare è anche la cieca crudeltà con cui malfattori di ogni sorta, perlopiù immigrati, si avventano contro questa fascia di popolazione più vulnerabile, come nel caso del 73enne che ha perso la vita a seguito dell’aggressione subita in via Farini.

 

I TRE CASI REGISTRATI TRA VENERDì E SABATO SCORS0 – Tra venerdì e sabato scorso, i casi di furti e truffe registrati sono stati addirittura 3:

1) venerdì pomeriggio, in via Arnaboldi, zona viale Certosa, un’anziana quasi centenaria è stata rapinata da un nordafricano della catenina d’oro;

 

2) sempre venerdì, in via Felice Bisleri, un’altra anziana di 81 anni è stata derubata di alcuni preziosi nel proprio appartamento: la vecchina è stata agganciata dal malvivente presso il suo pianerottolo di casa, dove  lo sconosciuto le ha chiesto di poter avere un bicchiere d’acqua. Ingenuamente, la signora ha acconsentito e ha fatto entrare l’uomo nella propria abitazione. Lui, in tutta risposta, le ha ripulito la casa da tutti i preziosi che la vittima teneva nascosti.

 

3) sabato, in viale Abruzzi, è stato il turno di una signora di 80 anni. Un siriano di 26 anni senza fissa dimora ha depredato l’anziana, a passeggio con un’amica, poco dopo aver strappato la catenina anche ad una 36enne albanese.

– Secondo quanto spiegato, la vecchina è stata avvicinata dal 26enne, che improvvisamente le si è avventato contro strattonandola e spingendola a terra, al fine di strapparle dal collo la catenina.

– Per la donna, caduta a terra come spessissimo accade durante queste barbare aggressioni, le escoriazioni riportate hanno reso necessarie le cure ospedaliere presso la clinica Cittá Studi. La prognosi è di 12 giorni.

– Grazie alla descrizione fornita dall’80enne e dalla sua amica, nonché all’abbigliamento facilmente riconoscibile del malvivente (maglietta blu a righe rosse, bermuda in blue jeans e sandali), il rapinatore è stato fortunatamente individuato dalla Polizia di Stato. Nelle sue tasche, neanche a dirlo, le due collanine rubate poco prima alle due malcapitate.

– L’uomo è stato portato immediatamente al carcere di San Vittore, con l’accusa di doppia rapina e furto con scasso.

 

INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI– Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro

 

Leggi anche:

Eliminazione polizza contro truffe e rapine ad anziani Milano, l’assicurazione tolta da Pisapia con la scusa di mancanza di fondi

Anziana rapinata via Melozzo da Forlì Milano, 79enne preda di una rom alle 11 di mattina

Rapina anziana via dei Benedettini Milano, 77enne sbattuta a terra per rubarle la borsa vuota

Anziano rapinato via Gassendi Milano, uomo di 81 anni depredato nell’androne di casa

Anziana scippata piazza Ovidio Milano, 83enne sbatte la testa e riporta gravissima emorragia cerebrale

Rapina catenina Milano via De Angeli, anziana presa a pugni in faccia

Tentata rapina anziano via Cavezzali Milano, colpito in testa con un ombrello da due romeni

Aggressioni Milano, in via San Dionigi disabile al 100% presa a bottigliate in faccia

di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here