Inaugurazione Il Ma – Déjà vu, venerdì 1 Ottobre ore 18.00 Fabbrica del Vapore, ingresso libero

Backstage“Gli artisti operano su quel sottilissimo confine, che separa il visibile dall’invisibile”.

 

Il déjà vu è un fenomeno che si colloca in uno spazio intermedio in cui realtà e sogno si fondono in una dimensione altra.

 

Il tempo e lo spazio diventano relativi, vi è una sensazione di falsa familiarità che si estende a tutti gli elementi presenti in quel momento nell’ambiente percepibile, alterandosi così le funzioni cognitive di riconoscimento (attenzione) e recupero (memoria).

 

Il déjà vu non è solamente legato alla vista, ma anche alle percezioni tattili o sonore, sottili alterazioni celebrali che ci muovono verso un “conosciuto inedito in un presente perpetuo“.

 

Il déjà vu ritorna nel concetto di MA come luogo di transito, un ponte, uno spazio, una frazione da

attraversare.

 

Il déjà vu è una momentanea espressione di un mancato adattamento alla realtà (continua) sociale.

 

È la più lieve e genuina forma di disadattamento, di disattenzione, una specie di “inciampo”


apparentemente banale ma assai conturbante, e per lungo tempo ha dato adito all’idea che dietro di esso potessero celarsi la trasmigrazione delle anime, nell’eterno ritorno dell’identico.

 

Il fenomeno del déjà vu si propone questa volta come “varco sensoriale”, una sorta di porta aperta sulla dimensione del non-tempo.

 

Isabella Mara

 

INAUGURAZIONE

  • Venerdì 1 ottobre 2010
  • Fabbrica del Vapore via Procaccini 4
  • Ingresso libero
  • La mostra proseguirà fino al 7 ottobre.

ARTISTI

  • Sandro del Pistoia;
  • Barbara Deponti;
  • Eleonora Fossati;
  • Vénera Kastrati;
  • Sanya Lasic;
  • video performance di Ylbert Durishti, “Live Inshadows 3.02”

 

NASCITA DEL PROGETTO

  • Il fulcro di questo progetto itinerante è proprio l’indeterminatezza alla base del pensiero giapponese, che perciò rende il tema duttile e disponibile a diverse interpretazioni.
  • Da un’idea di Riccardo Pirovano e Modou Gueye, il tema è stato tratto dalla tesi di laurea in Scultura dal titolo “-IN BETWEEN- La scultura ambientale” di Marta Fumagalli, Accademia di Belle Arti di Brera, 2010.
  • L’organizzazione è a cura di Annalisa Bergo e Maschere Nere, associazione teatrale con sede a Fabbrica del Vapore, con il patrocinio del Comune di Milano, presenta la tappa milanese dell’esposizione collettiva itinerante “il MA”.

 

PROSSIMI APPUNTAMENTI CON “Il Ma”

  • Venerdì 8 ottobre h.18 “Cronache dell’Akasha” a cura di Siva Le Duc
  • Artisti: Enrica Berselli, Luca Bidoli, Fiorella Fontana, Alessio Iacovone, Riccardo Pirovano.
  • Venerdì 15 ottobre h.18 “(M)ambiguity”, a cura di Fiordalice Sette.
  • Artisti: Francesco De Molfetta, Marta Fumagalli, Omar Hassan, Dario Lazzaretto

INDIRIZZO

  • Fabbrica del Vapore, edificio Luigi Nono
  • Via Procaccini 4, Milano
  • orari: sabato e domenica: h 11/19 | lunedì-mercoledì: h 15/19

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here