Ordinanze Imbonati, Maciachini e Comasina, in vigore dal 5 ottobre 2010 al 31 gennaio 2011

Sono stati firmati i due provvedimenti volti a garantire più sicurezza e legalità nell’ambito territoriale di Imbonati – Maciachini e Comasina, in vigore a partire da martedì 5 ottobre.

 

 

 

 

 

I due provvedimenti ricalcano quelli già vigenti nelle aree di Sarpi, Corvetto-Lodi e via Padova, e hanno i seguenti obbiettivi:

  • rendere più incisivo il controllo degli alloggi garantendo il rispetto dei requisiti di agibilità e igiene rispetto al numero di occupanti, prevedendo il sovraffollamento abusivo negli appartamenti dati in affitto;
  • regolamentare gli orari di apertura e chiusura delle diverse categorie di esercizi commerciali.

 

I provvedimenti del Sindaco non hanno alcun intento discriminatorio: vogliono riportare serenità in un’altra area in cui si registrano seri problemi di sicurezza e ordine pubblico”, dice il vicesindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato, – “anche grazie alla presenza degli agenti che dovranno garantire il rispetto delle ordinanze. Non dimentichiamo che nelle aree Padova, Sarpi, Corvetto, Lodi, ci sono già state 366 violazioni alle ordinanze e ad altre leggi già in vigore, 4.990 infrazioni al codice della strada, 207 denunce, 18 arresti, 3.326 schede di consegna sugli affitti. Senza contare l’emersione dei cosiddetti ‘dormitori’ per clandestini: sono già 63 quelli per cui sono partite le richieste di sequestro alla magistratura”.

 

In base ai dati del Settore statistiche del Comune, infatti, dal 2000 ad oggi l’immigrazione è cresciuta:

  • nel Nil (Nucleo di identità locale) Comasina del 445% (a fronte di un calo degli italiani del 15%);
  • nel Nil Dergano, che comprende via Imbonati, del 172% (con gli italiani diminuiti dell’8%).

Questa ordinanza rappresenta un ulteriore passo avanti per contrastare e ridurre i fenomeni di degrado e dare una risposta concreta al bisogno di sicurezza manifestato dai cittadini, – dice il Sindaco Letizia Moratti. – Sono uno strumento che ha già dato ottimi risultati in altri quartieri della città, da via Padova al Parco Trotter, da via Sarpi al Corvetto,  che ci permetterà di estendere i controlli e limitare la presenza di clandestini e abusivi nelle abitazioni.

 

“Si tratta di una linea di presidio del territorio che ha visto ampio consenso da parte dei cittadini, – conclude il Sindaco, – che sono i primi a sollecitare interventi e a segnalare alle Forze dell’Ordine i casi e le situazioni di illegalità”.

 

“Una nuova risposta di sicurezza in un’area a rischio”, dice il vicesindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato, – che arriva nel giorno in cui il presidente del Tar della Lombardia, in seduta  monocratica,  ha respinto i due ricorsi intentati da Epam, l’associazione provinciale milanese dei pubblici esercizi, contro le ordinanze di Lodi e Corvetto. Ennesima testimonianza, dopo la bocciatura dei ricorsi del ‘Karma’ di via Fabio Massimo e del ‘My Bali’ di via Padova, della bontà e della sensatezza dei provvedimenti comunali”.

 

ORDINANZA ANTI-DORMITORI

  • I proprietari o gli usufruttuari di immobili dovranno depositare negli uffici della Polizia Locale la scheda autocertificativa con i dati dei contratti di cessione a qualsiasi titolo dell’immobile, e gli occupanti dovranno a loro volta depositare la scheda che ne certifica il numero;
  • le schede sono disponibili presso i Comandi di Zona o scaricabili via Internet dal sito del Comune.
  • Chi ha già stipulato un contratto d’affitto lo dovrà depositare entro 30 giorni a partire dal 5 ottobre.
  • I contratti stipulati successivamente dovranno essere depositati entro 15 giorni dalla cessione in uso dell’immobile stesso.
  • Gli occupanti delle unità immobiliari dovranno depositare la scheda allegata all’ordinanza entro 15 giorni dal 1° ottobre se risultano già all’interno dell’immobile.
  • In caso di occupazione successiva a tale data, la scheda dovrà essere consegnata entro 15 giorni dalla data di ingresso nelle abitazioni.
  • Gli amministratori dei beni condominiali, entro 15 giorni dal momento in cui ne avranno conoscenza, dovranno segnalare alla Polizia Locale eventuali irregolarità, nonché situazioni di degrado.

 

Le vie interessate sono:

  • Astesani,
  • Bernardino da Novate,
  • Bracco,
  • Calizzano,
  • Ciccotti,
  • Comasina,
  • Crespi,
  • De Conti,
  • Farini (da piazzale Maciachini a viale Stelvio),
  • Forni,
  • Imbonati,
  • Legnone (da via Abba a Magellano),
  • piazzale Maciachini,
  • Menabrea, Merloni,
  • Modignani,
  • Pellegrino Rossi,
  • Salvemini,
  • Senigallia,
  • Teano.

 

ORDINANZA SU ORARI PUBBLICI ESERCIZI – Con la seconda ordinanza si ridurranno gli orari di apertura degli esercizi pubblici per contenere problemi di sicurezza urbana e di ordine pubblico che si verificano spesso a tarda notte, fuori dai pubblici esercizi. Di seguito le novità:

  • Saracinesche aperte dalle 7 alle 22 per negozi di vendita al dettaglio e per acconciatori ed estetisti (per questi ultimi vale comunque il limite di 13 ore giornaliere);
  • l’orario di apertura dei bar è fissato alle 6 e la chiusura alle 24;
  • ristoranti e pizzerie aperti fino alle 2;
  • le discoteche dovranno chiudere alle 3;
  • gelaterie, rosticcerie, take away, kebab dalle 7 alle 24;
  • phone center e internet point dalle 7 alle 22;
  • centri massaggi fino alle ore 20;
  • in tutta l’area vige il divieto di commercio-vendita-somministrazione in forma itinerante;
  • per imprese artigiane di produzione alimentare con vendita diretta al pubblico (take-away, pizzerie, kebab, ecc.) e per i pubblici esercizi di somministrazione, sussisterà il divieto di vendere bevande da asporto oltre le 20, salvo che in contenitori di carta o plastica.

 

Le vie interessate sono:

  • Astesani,
  • Comasina,
  • Crespi,
  • Farini (da piazzale Maciachini a viale Stelvio),
  • Forni,
  • Imbonati,
  • Legnone (da via Abba a Magellano),
  • piazzale Maciachini,
  • Menabrea,
  • Modignani,
  • Pellegrino Rossi,
  • Senigallia,
  • Teano.

 

Leggi anche:

Nuove ordinanze sicurezza zona Imbonati, Maciachini, Comasina al via da ottobre, ecco cosa cambia

Ricorso discoteca Karma contro ordinanza corso Lodi, il TAR lo boccia

Retata Corvetto, 8 arresti e 7 denunce a seguito di un controllo dei Carabinieri

Multe corso Lodi e nuovi arresti Corvetto, in 4 mesi 5 arresti, 27 denunce, 400 violazioni al Codice Strada e 50 sanzioni agli esercizi

Via Padova, iniziate le verifiche per i contratti di affitto. Risultato: trovati 7 posti letto in un locale di 25 metri quadri

 

Di Redazione

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here