Donna stuprata da egiziano Milano: l’uomo, dedito ad alcol e droga, violentava e picchiava la compagna da mesi

L’ultima violenza domestica gli è stata fatale.

 

Un egiziano di 29 anni è stato fermato dalla Polizia locale con l’accusa di avere non solo maltrattato, ma anche stuprato per circa un anno la propria compagna, una donna romena di 35 anni.

 

Martedì 21 agosto, dopo aver subito l’ennesima reiterata violenza, la donna si è recata al Policlinico, insieme con il compagno, a bordo di un’ambulanza del 118.

 

Al momento dell’incontro con i medici, la scusa escogitata dall’egiziano per giustificare le ecchimosi sul volto della donna è stata, come da copione, quella di una banale caduta.

 

L’esito degli accertamenti sanitari, però, ha evidenziato come il trauma facciale con interessamento del naso e dello zigomo sinistro fosse da attribuire ad una realtà molto più cruda e drammatica, ovvero le violente percosse inflitte alla donna dal 29enne.

 

Naturalmente, come sempre avviene davanti ad episodi che lasciano intendere la presenza di soprusi
e violenze familiari, la prima mossa dei medici è stata quella di allertare il “Servizio violenze sessuali domestiche” della Mangiagalli e la Polizia locale.

 

Inteso il pericolo che stava correndo e preso dal panico, il giovane egiziano si è dato alla fuga.

 

Solo più tardi gli agenti della Polizia sono riusciti a rintraccialo e bloccarlo all’altezza di viale Bligny, in zona porta Romana.

 

L’uomo, risultato essere tra l’altro con precedenti per spaccio di stupefacenti, è stato immediatamente arrestato con le accuse di:

– violenza sessuale aggravata,

– maltrattamenti in famiglia,

– lesioni volontarie,

– violenza privata.

 

La donna, in lacrime durante i colloqui con la Polizia, non ha potuto fare altro che confermare quanto già si sospettava: il suo compagno, con una forte dipendenza da alcol e droga, dopo l’assunzione di tali sostanze era solito brutalizzarla, violentandola e picchiandola con estrema aggressività. Per la 35enne, probabilmente, la fine di un vero e proprio incubo.

 

«Chi ha subito un’aggressione, soprattutto se tra le mura domestiche, deve essere seguito da vicino
da personale altamente specializzato, come quello che si trova presso il nostro centro di mediazione.
Rivolgo quindi un appello a tutte le donne vittime di violenza: denunciate i colpevoli. Noi vi saremo vicine», questo è quanto affermato dall’assessore e “sindaco d’agosto” Cristina Tajani, a commento della terribile vicenda.

 

Intanto, proprio ad agosto sono continuate le violenze sessuali nella città di Milano, giunte nei primi 4 mesi del 2012 ad un aumento del 45,7% rispetto al medesimo periodo del 2011.

 

E tra le varie “passeggiate” del sindaco Pisapia & Assessori, i cittadini residenti nelle zone più periferiche esortano i vertici di Palazzo Marino a non limitarsi a “passeggiare” sui Navigli, ma ad “allargare la piacevole camminata” anche nei quartieri più difficili: “Forse, in questo modo – hanno spiegato i cittadini – potrebbero davvero rendersi conto dei problemi della sicurezza a Milano”.

 

La palla, come sempre, a questo punto passa al Sindaco e alla sua Giunta.

 

INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI – Per inviare le vostre segnalazioni e foto circa  foto circa incidenti, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scrivete a  redazione@croncamilano.it

 Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso ricevuto, al fine di stare vicino ad ogni cittadino, che potrà esprimere le proprie problematiche quotidiane senza “filtri politici”

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Rom via Rubattino, CronacaMilano dà voce ai residenti

Rapina viale Forlanini Milano, esercente aggredito alle 2 del pomeriggio; ecco il vero quadro della sicurezza nella zona

Tentata rapina Milano Porta Venezia, il lettore aggredito: “Ero con mia moglie e avevo mio figlio di 2 anni sulle spalle, Milano è diventato il Bronx

Rom via Negroli – Corsica Milano, la città sa cosa sta succedendo?

Furto appartamento via Scanini Milano, per i milanesi andare in vacanza è un rischio?

Degrado via Padova via Arquà Milano, lettera di una residente che scrive direttamente all’assessore Granelli

Furti e multe via Solari e piazza Napoli Milano, 4 appartamenti ripuliti in 10 giorni, ma la priorità è fare multe a raffica

Salvatore Patella

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here