Uomo tagliato a pezzi in Venezuela, fermato a Milano il presunto assassino

L’accusa è davvero grave: aver ucciso un cittadino francese di 71 anni, P.M.W., di aver tagliato a pezzi il cadavere per nasconderlo in una valigia e poi gettarlo in mare. Il tutto, in Venezuela.

LE FORZE DELL’ORDINE E L’INDAGINE – Su questa base gli investigatori della Squadra Mobile di Varese e del Servizio centrale operativo di Roma, in collaborazione con il Compartimento Polfer Lombardia, con il raccordo informativo dell’Interpol, hanno rintracciato e arrestato un uomo di 59 anni, italiano, ricercato in ambito internazionale, per un omicidio commesso in Venezuela.

IL DELITTO, IL COMPLICE – L’omicidio sarebbe avvenuto lo scorso 28 aprile, quando l’indagato avrebbe messo in atto il delitto.

– In base alle prime dichiarazioni, il movente sarebbe costituito da una delega che autorizzava il 59enne a vendere i beni della vittima, che era sul punto di trasferirsi a Santo Domingo.

– Il delitto sarebbe stato compiuto con l’aiuto di un complice: un tassista venezuelano già arrestato ad agosto.

IL MOVENTE – Lo scopo dei malviventi sarebbe stato quello di vendere i beni della vittima (una casa, una barca e un’auto) per poi tenere per sé il danaro ricavato.

– Per tale motivo il francese sarebbe stato prima addormentato drogando un caffè, poi tagliato a pezzi ed infine buttato a mare.

LA CATTURA – L’indagato, con diversi precedenti legati alla droga commessi in Sudamerica e in Europa, risiedeva in Venezuela sotto falso nome; si è poi dato alla fuga verso l’Italia, cercando di raggiungere Novara: gli agenti di Polfer lo hanno bloccato in Stazione Centrale, per un controllo.

 

INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Arrestato criminale internazionale San Vittore Olona, 40 anni di carcere per aver rubato 800 grammi d’oro

I Carabinieri della Compagnia Duomo, in collaborazione con l’Interpol, arrestano pericoloso latitante ucraino

Arresto badante Milano per tratta di esseri umani e sfruttamento della prostituzione, la donna accudiva un anziano ma era ricercata in Moldavia

Corso Buenos Aires, arresto di un clandestino con pedigree di 22 violazioni. A tradirlo, un parcheggio in doppia fila

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here