Suicidio in carcere Opera, perde la vita dopo aver tentato di suicidarsi

E’ successo la scorsa domenica.

 

Secondo quanto spiegato dal “Sappe”, il sindacato di polizia penitenziaria, un ragazzo di 26 anni, D.R., è deceduto dopo aver tentato un suicidio in cella.

 

Il 26enne era detenuto a Milano Opera, proveniente dal carcere milanese di San Vittore, dove scontava una pena per maltrattamenti in famiglia.

 

Avrebbe finito la pena il prossimo 26 dicembre e, da quanto è stato possibile apprendere, la famiglia ha dato il proprio consenso per l’espianto degli organi.

 

”Questo ennesimo suicidio ci preoccupa. La carenza di personale di Polizia Penitenziaria e di educatori, di psicologi e di Personale medico specializzato – dichiara Donato Capece, segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria – il pesante sovraffollamento delle carceri italiane (67mila detenuti in carceri che ne potrebbero ospitare 43mila,con le conseguenti ripercussioni negative sulla dignita’ stessa di chi deve scontare una pena in celle affollate oltre ogni limite tenuto anche conto che piu’ del 40% di chi e’ detenuto e’ in attesa di un giudizio definitivo) sono temi che si dibattono da tempo, senza soluzione, e sono concause di questi tragici episodi”.

 

“Spesso, come a Milano, il personale di Polizia Penitenziaria e’ stato ed e’ lasciato da solo a gestire all’interno delle nostre carceri moltissime situazioni di disagio sociale e di tensione, 24 ore su 24, 365 giorni all’anno – prosegue Capace.

 

“Le tensioni in carcere crescono non più di giorno in giorno, ma di ora in ora: bisogna intervenire tempestivamente – conclude il segretario generale del Sappe – per garantire adeguata sicurezza agli Agenti e alle strutture ed impedire l’implosione del sistema”.

 

INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Detenuto impiccato San Vittore Milano, era accusato di violenza sessuale e molestie su minori

Opera: carcerato finge di impiccarsi e, quando un agente interviene per salvarlo, gli si avventa addosso e lo picchia come una furia

Tentato suicidio Cie via Corelli Milano, tunisino cerca di impiccarsi con cintura dell’accappatoio

Tentata evasione Milano, egiziano si butta dalla finestra del Commissariato Ticinese, aveva rapinato una macelleria islamica in viale Cassala

Furgone Polizia penitenziaria in fiamme Monza, all’interno c’era anche un detenuto di alta sicurezza

Sovraffollamento carceri Lombardia, la struttura più sovraffollata è a Busto Arsizio, seguita dalle carceri di Brescia e Varese

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here