Sequestro 600 mila euro Asilo Mariuccia Milano eseguito da Gdf, il danaro era stato erogato dalla Regione Lombardia; tutti i dettagli delle indagini

La Guardia di Finanza di Milano ha eseguito un decreto di sequestro per equivalente per 600 mila euro di beni mobili ed immobili nonché disponibilità finanziarie.

 

Il sequestro è stato disposto dal G.I.P. del Tribunale di Milano, dott.ssa Anna Maria Zamagni, nell’ambito di un’indagine relativa alla nota Fondazione “Asilo Mariuccia” di Milano, dedita tradizionalmente all’assistenza sociale e socio-sanitaria dei minori.

 

Tale indagine ha condotto alla scoperta un contributo straordinario indebito, erogato dalla Regione Lombardia e ricevuto dalla Fondazione in questione.

 

L’attività investigativa è stata svolta su delega del Sostituto Procuratore della Repubblica di Milano, dott.ssa Tiziana Siciliano, e ha permesso di svelare una falsa rappresentazione di una sofferenza di bilancio in virtù della quale la Fondazione ha motivato la propria richiesta di contributo.

 

Per l’associazione sono state contestate, inoltre, violazioni ai sensi del decreto legislativo 231 del 2001 in materia di responsabilità amministrativa degli enti.

 

I fatti risalgono a marzo 2012, quando era stato indagato il presidente dell’Asilo Mariuccia, Valter Izzo, ex vice presidente della Compagnia delle Opere, per truffa aggravata ai danni della regione Lombardia.

 

Secondo i magistrati, nel 2010 Izzo ha ottenuto un finanziamento di 600mila euro dalla giunta di Roberto Formigoni, al fine di garantire servizi di assistenza ai minori disagiati. In realtà, il danaro sarebbe stato usato per ristrutturare un immobile in via Porpora, di proprietà dell’asilo.

 

L’edificio, da cui nel 2009 erano stati mandati via i ragazzi di una comunità, è stato affittato a un canone vantaggioso di 18mila euro all’anno all’Esae, una fondazione di consulenza e formazione in ambito sociale presieduta dallo stesso Izzo.

 

Al centro delle indagini anche la dismissione del patrimonio immobiliare dell’Asilo Mariuccia sempre portata avanti da Izzo. Dal 1999, infatti, sono stati venduti una cinquantina di alloggi, tra cui un appartamento in via Pacini, finito nel 2003 nelle mani del figlio del presidente Carlomichele Izzo, per un importo di poco più di 80.000 euro.

 

Regione Lombardia “revocherà il contributo a suo tempo concesso all’Asilo Mariuccia e si costituirà parte civile, con la richiesta di risarcimento danni”, ha dichiarato Roberto Formigoni, che domani sottoporrà alla Giunta la proposta per la formalizzazione ufficiale.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Spese Comune Milano, a luglio approvati due nuovi collaboratori di fiducia per 104.810 euro, ma “Non ci sono soldi” e le iniziative per gli anziani vengono chiuse in anticipo

Caso Maugeri, sequestri Guardia di Finanza Milano, confiscati yatch, vini pregiati per 300mila euro, 60 milioni di euro e altro

Frode internazionale, Gdf di Milano scopre fatture false per 170 milioni di euro

Operazione Gdf Milano, presi dipendenti di Fondazione che saccheggiavano cassa continua ospedaliera, compiendo anche incendi ed estorsioni

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here