Fatebenefratelli, analisi sangue in pomeriggio, bambini sotto i 14 anni gratis e fino ai 17 si paga al ritiro

globuli_rossiL’ospedale Fatebenefratelli (piazzale Principessa Clotilde) ha attivato un nuovo servizio per agevolare bambini, studenti e famiglie.

 

Con l’inizio dell’anno scolastico, infatti, è stato varato un nuovo programma di orari ed organizzazione, riguardanti esami in pomeriggio e differenti metodi di pagamento.

 

In particolare, i pazienti si potranno presentare al reparto di pediatria del Fatebenefratelli, con la richiesta del medico, corredata di urgenza o meno (controlli di routine o test per le allergie) dal lunedì al venerdì nei seguenti orari:

  • per i prelievi fra le 13 e le 14.30 i primi (ammessa la colazione al risveglio, purché leggera);
  • per le radiografie fra le 15.30 e le 16.30

 

Molti i vantaggi:

  • referti disponibili il giorno stesso: se un bimbo dovesse stare male, ad esempio, in classe, sarà possibile effettuare prelievi e/o lastre il giorno stesso, senza più dover aspettare la giornata seguente. Nei casi urgenti, infatti, il referto sarà già online per il medico che lo ha prescritto, che dovrà soltanto collegarsi al sito del Fatebenefratelli;
  • Eliminato il ticket per i minori di 14 anni: sccettazione e ticket si fanno in reparto, sotto i 14 anni non c’è ticket;
  • dai 15 ai 17 anni si paga ma solo al momento del ritiro: il presupposto è che non per forza un ragazzo che si senta male debba avere con sé dei soldi per pagare gli esami

 

Per l’elenco dettagliato degli esami effettuabili in pomeriggioCLICCA QUI

 

Per info: 02-6363-2205 dalle ore 10.00 alle ore 12.00

 

Leggi anche:

Validità di un anno alle ricette per esami medici ed estensione bollino verde agli specialisti delle strutture private

Centro autismo via Ovada, nato nuovo punto di riferimento per pazienti e famiglie

La terapia dell’allegria per curare i bambini con patologie psicologiche e fisiche

“Comunicare senza parole”: al via negli ospedali milanesi la sperimentazione di un nuovo approccio per aiutare tutti i pazienti che non possono parlare

LEDHA: Lega per i Diritti delle Persone con Disabilità

Inaugurata la “Casa di l’abilità”, la prima struttura italiana che ospiterà bambini disabili abbandonati alla nascita e in affido temporaneo

Inaugurata casa del volontariato piazza 25 Aprile, laboratorio sperimentale di formazione ed educazione al volontariato

Emergenza 112, da oggi è attivo un numero unico anche per i non udenti che, sul territorio di Verona, potranno allertare polizia, sanitari, CC e VVFF

Bambini disabili a scuola, ecco i loro diritti quando le ore con l’insegnante di sostegno sono insufficienti

 

 di Redazione

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here