Falsario Pavia, una zecca fai da te nell’appartamento di un 57enne

Una vicenda che non può non riportare alla mente l’intramontabile scena di Totò e Peppino intenti a fabbricare banconote false. Questa volta, però, è tutto vero, e il protagonista non è un attore ma è un 57enne di origine siciliane, S.N., con precedenti specifici.

 

Secondo quanto spiegato, gli agenti del Commissariato Garibaldi Venezia hanno sorpreso il falsario mentre stava rifinendo l’ultima partita di banconote da 50 euro false, all’interno del proprio appartamento trasformato in una mini Zecca fai da te.

 

Il 57enne, infatti, si era attrezzato con il meglio di quanto presente sul mercato: inchiostri di alta qualità, pellicole in acetato, apparecchiature per la serigrafia, computer Apple e stampati ad altissima definizione, acidi vari, un bromografo e la quantità di carta sufficiente per riprodurre tutte le banconote possibili.

 

E così l’operoso falsario continuava a sfornare decine di banconote contraffatte mentre, a sua insaputa, la Polizia aveva ricevuto una soffiata e gli investigatori avevano iniziato a tenerlo sotto controllo, da circa due settimane.

 

Secondo gli Inquirenti il 57enne era proprio sul punto di piazzare la merce prodotta quando, lo scorso lunedì, gli uomini della Polizia di Stato si sono presentati presso la sua abitazione, a Certosa di Pavia, facendo sfumare tutti i suoi piani.

 

In base a quanto emerso, gli agenti della Scientifica hanno impiegato ben 5 ore per catalogare e sequestrare tutti gli strumenti usati dal malvivente.

 

Alla perquisizione, gli Inquirenti hanno rinvenuto anche 9mila euro in contanti, rispetto ai quali sono ancora in corso accertamenti. Nelle ipotesi da acclarare, infatti, la possibilità si tratti di danaro abilmente contraffatto oppure di un acconto ricevuto dal falsario per i servigi svolti.

 

Nel frattempo per il falsario sono comunque scattate le manette e, per lui, si sono spalancate le porte del carcere di Pavia.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Truffa vendita auto BMW Milano, una vittima scrive a CronacaMilano e racconta la sua odissea

Via Torino, fa shopping con 26.000 euro falsi

Falsario stazione centrale Milano, si faceva cambiare soldi falsi ottenendo dalle vittime danaro vero; fino a 1000 euro al giorno il guadagno

Soldi falsi mercato via Benedetto Marcello Milano, acquistava con banconote da 20 euro fasulle

Soldi falsi Milano piazza Meda, marocchino dà 50 euro falsi per pagare una birra

Arresto in ristorante giapponese Milano per banconote false, marocchino in manette dopo tre cene pagate con soldi contraffatti

Arresto marocchino Milano corso Vittorio Emanuele per soldi falsi, ha pagato un caffè con 100 euro contraffatti

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here