Baristi accusati di aver ucciso extracomunitario a sprangate, confermati 15 anni in appello

SentenzaE’ stata confermata la condanna a 15 anni e 4 mesi di reclusione per Fausto e Daniele Cristofoli, i due baristi padre e figlio accusati di aver ucciso a sprangate il 19enne Abdoul Guiebre, detto Abba, il 14 settembre 2008, in via Zuretti.

 

La sentenza d’appello è stata emessa con rito abbreviato dai giudici della seconda corte d’assise.

 

Il collegio giudicante ha confermato non solo la pena, ma anche l’accusa di concorso in omicidio volontario aggravato dai futili motivi, e le provvisionali di 100mila euro per i genitori della vittima e il fratello minore, e di 75mila per le tre sorelle.

 

Leggi anche:

Mauro Rozza, chiesti 20 anni per l’ex campione italiano di pesi massimi che aveva ucciso la moglie con 60 coltellate

Sentenza clinica Santa Rita, Brega Massone condannato a 15 anni e mezzo

Stupratori Castello Sforzesco, giudici d’appello riducono condanna

Abusi su ragazzina condannati padre e fratello, assolta la madre. Le molestie erano state scoperte da una suora

 

Di Redazione
 
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here