Arresto borseggiatori Malpensa, Polizia arresta banda organizzata che depredava i passeggeri

Arresto_01Stamattina la Polizia di Frontiera di Malpensa ha arrestato i componenti di una banda di borseggiatori sudamericani autori di diversi furti.

 

Le indagini erano partite a seguito di varie denunce di furto presentate dai passeggeri in partenza, in particolare furti accaduti nelle prime ore del mattino.

 

Dalle operazioni investigative è emerso che l’organizzazione si avvaleva di un complice che rimaneva all’esterno dell’aerostazione all’interno di una vettura Lancia Delta, con motore acceso, in sosta in doppia fila, al fine di garantire una rapida fuga dopo i furto.

 

Gli stessi malviventi sono stati bloccati a bordo dell’autovettura e nella circostanza è stata rinvenuta anche una borsa contenente 1.800 euro, documenti, cellulare ed effetti personali, appartenente ad una passeggera che non si era accorta di essere stata derubata, e alla quale è stata restituito tutto quanto sottratto.

 

I tre borseggiatori sono stati denunciati per furto, per il reato di ingresso e permanenza illegale nello stato nonché per ricettazione, in quanto trovati in possesso di oggetti riconducibili ad altri furti avvenuti e denunciati nel capoluogo Lombardo.

 

Leggi anche:

Norvegese derubata Linate, inseguimento ladri viale Lombardia e via Ampère, e arresto

Caviale Malpensa spedito dall’Ucraina, sequestrate 18 scatole del pregiato alimento

Mamme brasiliane con 50 chili di cocaina all’aeroporto di Fiumicino, dirette a Milano

Suicidio sotto treno Malpensa Express, 36enne di Busto Arsizio si getta sotto convoglio

Cranio scimmia sequestrato Malpensa insieme a cranio pipistrello, erano stati inviati dall’Indonesia a un italiano, ora sanzionato di 2064 euro

Maxi jet a Malpensa, Airbus A380 trasporterà fino a 520 passeggeri, “un gioiello della tecnologia, rispettoso dell’ambiente, silenzioso e confortevole”

Cocaina sciolta nei vestiti e trasportata dal Perù fino a Milano

di Redazione
 
 
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here