Scritte contro 6 soldati morti a Kabul, prosciolto anarchico che aveva scritto –6 in via Senato e via Palestro

SoldatoLe scritte erano state rinvenute il 19 settembre 2009 lungo il percorso di una manifestazione alla testa della quale vi erano stati i centri sociali: il corteo che si era tenuto a Milano in sostegno del 19enne Abdoul Guiebre, detto Abba, ucciso da un barista e dal figlio di questi per i quali, proprio due giorni fa, i Giudici hanno confermato in appello 15 ani di reclusione.

 

Durante il corteo un 21enne appartenente alla schiera degli anarchici aveva utilizzato una bomboletta spray per scrivere “meno 6” su un cartellone pubblicitario e su una pensilina di Atm, in via Senato e in via Palestro.


Quelle scritte,  “– 6”,  suscitarono l’indignazione comune poiché riferite ai 6 soldati italiani uccisi soli 2 giorni prima a Kabul, in Afghanistan, e subito erano state aperte le indagini per risalire all’autore del gesto.

 

“Chi ha fatto quelle ignobili scritte contro i soldati uccisi a Kabul non è degno di appartenere alla comunità civile – aveva commentato il vicesindaco e Assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato. – Mi auguro che si riesca a dargli un volto: il settore Sicurezza della Polizia Locale sta lavorando sui filmati del sistema di videosorveglianza”.

 

“Dietro il paravento del finto razzismo – aveva aggiunto De Corato – il corteo di ieri è stata l’ennesima prova di scarso senso democratico dimostrato da chi si crede più democratico di altri. Nessuna sorpresa, visto il pedigree dei manifestanti, con i centri sociali in testa, abituati a offese, insulti, disordini, abusivismi, danneggiamenti e imbrattamenti”.


Ora, a distanza di un anno, l’anarchico autore delle scritte è stato prosciolto dai giudici del tribunale di Milano: la sentenza emessa è stata di “non doversi procedere”.


Leggi anche:

Baristi accusati di aver ucciso extracomunitario a sprangate, confermati 15 anni in appello

Ragazzo in coma per metanfetamina al centro sociale Leoncavallo, festa di Halloween

Occupazione via Molise, sono 14 gli stabili occupati dai centri sociali, ecco dove

 

Di Redazione
 
 
 
 
 
 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here