Incendio Eureco Paderno Dugnano, blocco Milano Meda, elicotteri, 7 operai feriti

Incendio (archivio)E’ successo alle 14,50 di ieri in via Mazzini, a Paderno Dugnano: una violenta esplosione presso gli stabilimenti dell’Eureco Srl, una fabbrica di stoccaggio di rifiuti speciali, e ora 6 persone lottano per rimanere in vita. Sul posto sono sopraggiunti Carabinieri, Polizia Locale, volontari della Protezione civile, il Sindaco di Paderno Marco Alparone e diversi assessori.

 

 

 

 

 

 

 

 

Il tragico bilancio è di sette operai feriti:

  • Sergio Scapolon, 63 anni, di Paderno Dugnano;
  • Salvatore Catalano, 56 anni, di Paterno Dugnano, custode con la moglie dello stabilimento;
  • Erion Neda, 29 anni, albanese, regolare;
  • Haron Zequiri, 44 anni, albanese, regolare;
  • Leonard Shehu, 37 anni,  albanese, regolare;
  • Xani Kasen, 21 anni, albanese, regolare;
  • Feric Meshi, 30 anni, albanese, regolare.

 

Sei degli operai sono in prognosi riservata, in gravissime condizioni a causa delle ustioni riportate su tutto il corpo: Sergio Scapolon è stato ricoverato a Genova e per lui le condizioni sono critiche, gli altri sono stati portati a Niguarda, al San Carlo, al San Paolo, al Fatebenefratelli, al San Raffaele e al San Gerardo di Monza.

 

L’unico ad essere stato già dimesso è Feric Meshi, sul quale si conta per avere una ricostruzione di quanto accaduto.

 

Frenetiche le attività di soccorso: il 118 è sopraggiunto con 2 elicotteri, i Vigili del Fuoco hanno messo in campo 13 squadre e la Polizia Stradale ha chiuso non solo lo svincolo di Paderno Dugnano, ma anche un tratto della Milano-Meda.

 

La chiusura della strada è stata necessaria per due motivi:

  • mettere in sicurezza la zona poiché alcune bombole di acetilene, custodite nella fabbrica, si trovavano proprio in prossimità della superstrada;
  • consentire un miglior accesso ai mezzi di soccorso del 118, intervenuto con 2 mezzi base e 10 ambulanze.

 

L’area è rimasta bloccata dalle 16 alle 18 e la viabilità è andata in tilt, paralizzando le comunicazioni tra Milano e vari Comuni, tra i quali:

  • Rho,
  • Pero,
  • Bresso,
  • Cusano Milanino,
  • Bollate,
  • Novate Milanese,
  • Varedo,
  • Cesano Maderno,
  • Bovisio Masciago,
  • Severo,
  • Lentate.

 

Sono in atto le indagini che, da una prima ricostruzione fornita dai Vigili del Fuoco, sembrerebbero attribuire la causa dell’esplosione a una bombola di gas che ha poi coinvolto alcuni bidoni di vernice, provocando il rogo. Le Autorità vaglieranno comunque anche l’incendio accaduto sempre all’Eureco a luglio, quando a differenza di questa volta non vennero riscontrati feriti. 

  

AGGIORNAMENTO del 5-11-2010 ore 12,34: Il pubblico ministero di Monza Manuela Massenz ha svolto oggi un sopralluogo all’azienda chimica Eureco Holding. Il sopralluogo è stato eseguito insieme alla Polizia Giudiziaria al fine di raccogliere elementi utili all’inchiesta aperta sull’accaduto.

 

AGGIORNAMENTO del 13-11-2010 ore 12,30: E’ tragicamente deceduto Sergio Scapolan, 63 anni, l’operaio della Eureco che verteva nelle condizioni più gravai, ricoverato all’ospedale Villa Scassi di Genova. Aveva lottato tra la vita e la morte per 9 giorni.

 

AGGIORNAMENTO del 20-11-2010 ore 9,12: secondo tragico decesso legato all’esplosione della ditta Eureco, si tratta di Haroun Zaqiri, operaio, 44 anni, spentosi durante la scorsa notte. E’ la seconda vittima del terrificante incidente di Paderno Dugnano. Intanto nel registro degli indagati è stato iscritto il nome di una sola persona: il titolare dell’Eureco.

 

Leggi anche:

Incendio capannone Cormano via Galileo Galilei angolo via Leonardo da Vinci, in corso intervento dei Vigili del Fuoco per spegnere le fiamme

Caldaia scoppiata via Riccione, operai ustionati zona Bovisa

Operaio ustionato scossa elettrica via Baroni Milano

Incidente sul lavoro Gessate due ustionati, piazza Aturia 9

Incidente operaio fabbrica di dolciumi Perfetti a Lainate

Operai ustionati cisterna Mondialpol via Bovio

Esplosione gas corso Lodi, un uomo ustionato, una parete crollata e due appartamenti inagibili

Aggredisce amico per 3 canne da pesca e gli dà fuoco mentre è in auto, a Lodi, Montanaso Lombardo

 

Di Redazione
 
 
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here