Sospesa ordinanza corso Lodi solo per l’anticipazione della chiusura dei locali notturni

Non si placano le polemiche sull’ordinanza della sicurezza in vigore in corso Lodi.

 

Ora l’ordinanza, solo nella parte che ha anticipato gli orari di chiusura dei locali, è sospesa fino al 21 dicembre: la decisione è del Tar che proprio il 21 dicembre discuterà in camera di Consiglio il ricorso contro il provvedimento del Comune.

 

«La vittoria delle lobby delle discoteche che hanno finanche agganci nelle istituzioni», ha commentato il vicesindaco e Assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato, che ha aggiunto: «Evidentemente la forza di pressione esercitata dalle lobby dei locali notturni ha consentito di annullarla: quegli stessi locali che sono già stati sanzionati dalla Questura con sospensioni delle licenze a causa di liti, accoltellamenti e aggressioni che si sono verificate all’alba dentro e fuori gli esercizi, sconfitti dalla magistratura che ha scoperchiato come in molti circolasse droga».

 

«I commercianti e Asco di corso Lodi – sottilinea De Corato – hanno ringraziato il Comune dell’ordinanza che ha esteso anche a questa area quella già presa per il Corvetto, tuttora valida e vigente sia per l’aspetto relativo al commercio sia nella parte che riguarda l’obbligo di comunicazione dei contratti di affitto alla Polizia municipale».

 

Leggi anche:

Ordinanza corso Lodi al via da mercoledì 18 agosto 2010, scarica il testo qui

Ordinanze Imbonati, Maciachini e Comasina, in vigore dal 5 ottobre 2010 al 31 gennaio 2011

Ricorso discoteca Karma contro ordinanza corso Lodi, il TAR lo boccia

Multe corso Lodi e nuovi arresti Corvetto, in 4 mesi 5 arresti, 27 denunce, 400 violazioni al Codice Strada e 50 sanzioni agli esercizi

Multe corso Lodi, ordinanza al via e sanzioni già comminate

 

Di Redazione
 
 
 

1 COMMENTO

  1. Il signor Riccardo De Corato, immerso nelle sue personali convinzioni sulla pericolosità per il quartiere dell’unica discoteca di Milano colpita dal suo provvedimento restrittivo, non esita a dichiarare di essere stato sconfitto dalla magistratura che ha agito per le pressioni di una lobby… siamo al delirio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here