Rapina Gsp Canale Italia Milano, sottratti gioielli per 100mila euro alla nota azienda specializzata nelle televendite di preziosi

Avevano calcolato la rapina nei minimi particolari i tre malviventi che, alle 10.30 dello scorso sabato, armati di pistole hanno fatto irruzione nella sede della “Gps Canale Italia” di Milano, azienda specializzata nelle televendite di gioielli, sottraendo una valigetta contenente preziosi per circa 100 mila euro.

 

Per mettere a segno il proprio colpo, il piccolo commando ha agito in contemporanea su due fronti.

 

Una volta raggiunto lo stabile di via Achille Papa 26, in zona Portello, dove la Gps ha il suo quartier generale, uno dei malviventi si è immediatamente diretto verso gli uffici della società.

 

Nel tragitto, tuttavia, il criminale si è imbattuto anche nel portiere dello stabile, in un condomino e pure in un operaio al lavoro.

 

Pertanto, il malvivente ha “dovuto” provvedere a sistemare i tre malcapitati e, dietro la minaccia dell’arma, è riuscito ad immobilizzarli e poi rinchiuderli in uno stanzino all’interno dei locali della società.

 

Nel frattempo, i due complici attendevano in strada l’arrivo dei proprietari della Gps. Quando questi ultimi, A.I e il figlio, sono giunti presso lo stabile a bordo della propria auto, i due criminali li hanno affiancati a bordo di una Giulietta dotata di finto lampeggiante.

 

Spacciandosi per Carabinieri, i ladri hanno costretto padre e figlio a scendere dalla vettura. Appena eseguito l’ordine, i due malviventi hanno manifestato le proprie reali intenzioni: puntando le armi contro i due titolari, si sono fatti consegnare la valigetta che avevano con sé, contenente l’ingente bottino.

.

Dopodiché, li hanno obbligati a raggiungere il proprio complice ancora all’interno degli uffici.

 

Nel tragitto in ascensore, però, un altro sfortunato condomino si è imbattuto nei tre rapinatori, andandosi quindi velocemente ad aggiungere, suo malgrado, alla lista dei “sequestrati“.

 

A questo punto i criminali si sono fatti anche consegnare le chiavi della cassaforte al cui interno, però, non hanno trovato nulla di rilevante.

 

Dopo aver obbligato uno dei titolari ad accompagnarli pure in box al fine di farsi aprire il cancello, i rapinatori sono infine scappati con i gioielli.

 

Una volta sopraggiunte le Forze dell’Ordine, i testimoni hanno raccontato che i tre rapinatori sarebbero presumibilmente di origine italiana.

 

Sono in corso le indagini. 

.

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Furto gioielli Damiani via Montenapoleone Milano, vetrina sfondata a martellate, bottino da 650mila euro

Furti appartamenti Milano e hinterland, presa banda di albanesi disoccupati, senza fissa dimora e con precedenti

Anziana truffata e derubata viale Cirene Milano, 84enne aiutata a portare la spesa e poi addormentata con tranquillante

Rapinatore di trans viale Bligny Milano, arrestato il vicino di casa delle vittime

 S.P.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here