Operazione Payback Gdf Milano, eseguite altre 5 custodie cautelari in carcere e nuovi sequestrati beni

L’operazione “Payback” delle Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Milano aveva portato, lo scorso 21 settembre, al sequestro di beni mobili ed immobili per 22 milioni di euro e l’esecuzione di 10 custodie cautelari, per molteplici reati posti in essere da una strutturata associazione a delinquere. In base alle indagini condotte,  attraverso l’uso dell’istituto inglese del “trust”, la società provvedeva a tutelare i beni di persone in difficoltà economica e/o pregiudicati proteggendone il patrimonio. Tale associazione era finalizzata, oltre alla bancarotta fraudolenta, anche al riciclaggio, al trasferimento fraudolento di valori ed alla sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte.

 

I NUOVI REATI CONTESTATI – Dopo i risultati conseguiti a settembre, le indagini sono proseguite consentendo di scoprire ulteriori reati, contestati con l’ordinanza emessa dal GIP di Milano, Dott.ssa Bertoja, e riconducibili alla sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte, al reimpiego di capitali illeciti ed alla bancarotta fraudolenta. Inoltre, la Fiamme Gialle comunicano anche che è aumentato il numero di partecipanti e promotori della struttura a delinquere. I fatti reato, nel dettaglio, riguardano:

– un’ipotesi di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte da parte della “Kyoto Way trading” Srl, che avrebbe distratto oltre 3,5 milioni di euro rendendo inefficace la procedura di riscossione coattiva delle imposte il cui debito maturato era pari a circa 2,5 milioni di euro;

– un’ipotesi di reimpiego di capitali illeciti della somma sopra cennata destinata alla speculazione nel settore minerario (diamanti) in Camerun;

– un’ipotesi di bancarotta fraudolenta, della “Baldini & Partners” Srl e della “Agenzia Debiti” Spa, per :

– aver cagionato lo stato d’insolvenza/fallimento delle predette società distraendo, in più occasioni, oltre un milione di euro;

– aver contabilizzato fittizie note di credito per euro 2.370.000;

– non aver provveduto al pagamento degli oneri tributari e previdenziali – pari a oltre 5.000.000 di euro – distruggendo al contempo la contabilità per non rendere possibile la ricostruzione del patrimonio e del movimento degli affari.

 

LE ORDINANZE ESEGUITE – I militari hanno pertanto eseguito 5 ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di altri 5 soggetti.

 

IL SEQUESTRO PREVENTIVO – Il sequestro preventivo eseguito ha invece avuto ad oggetto i beni segregati in un trust dall’amministratore della “Kyoto Way trading” Srl, costituiti da:

– un appartamento a Mediglia (Mi),

– 26 particelle di fabbricati e terreni a Peschiera Borromeo (Mi) e Chiesa in Valmalenco (So).

 

INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Operazione Payback Guardia di Finanza Milano, scoperta associazione a delinquere guidata da noto avvocato milanese, sequestrati beni per 22 milioni di euro

Frode internazionale, Gdf di Milano scopre fatture false per 170 milioni di euro

Sequestro società e auto Guardia di Finanza Milano; valore 5 milioni di euro

Evasori Milano, Guardia di Finanza scopre 449 evasori totali e 20 milioni di euro frodati al fisco

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here