Rom Milano, mentre gli assessori Granelli e Majorino parlano di integrazione e legalità, al Forlanini i nomadi rubano i paletti di legno del parco giochi per avere legna da ardere nei propri campi, foto

Furto-CantiereRispetto alla questione rom, quanto scritto dai comunicati redatti da Palazzo Marino, e quanto invece segnalato con tanto di fotografie dai cittadini, è profondamente diverso.

 

L’ENTUSIASMO DEGLI ASSESSORI GRANELLI E MAJORINO PER IL PERCORSO DI INTEGRAZIONE E LEGALITA’ – Di seguito le parole espresse dagli assessori alla Sicurezza di Milano, Marco Granelli (PD), e Pierfrancesco Majorino, Politiche Sociali (PD), rispetto alla questione rom:

Il percorso di integrazione e legalità dove sono stati inclusi i nomadi a Milano: “In questi mesi abbiamo attivato il percorso di inclusione sociale delle popolazioni Rom, Sinti e Caminanti nel rispetto della legalità e delle regole – hanno comunicato gli assessori

Gli incontri tra gli Assessori e i rappresentati dei nomadi: “Abbiamo condiviso con i loro rappresentanti e con le associazioni che operano nei campi – hanno aggiunto gli assessori, – oltre che con i Consigli di Zona, i contenuti presenti nelle linee guida, recependo varie osservazioni e contributi.

I lavori per riqualificare i campi rom: “Inoltre – hanno sottolineato i rappresentato di Palazzo Marino, – stiamo lavorando con la Prefettura per proseguire le azioni avviate volte alla messa in sicurezza delle aree occupate dai campi, dopo gli interventi già realizzati in via Rubattino, via Cavriana, Bacula e parco Cassinis”.

.

L’ULTIMA SEGNALAZIONE IN ORDINE CRONOLOGICO, UNA ROM SRADICAVA I PALETTI DELL’AREA GIOCO DEL FORLANINI PER PORTARE LA LEGNA NEL PROPRIO ACCAMPAMENTO – Nonostante il tono entusiastico per la presunta integrazione accettata ed avviata tra nomadi e legalità, i cittadini raccontano episodi ben diversi da quanto divulgato dai nostri assessori.

– Tra questi, ultimo sono in senso cronologico il reato compiuto da una rom in viale Forlanini.

– “Stavo passando alle 4 del pomeriggio – racconta una residente – quando nel parco giochi in via Cossa, proprio davanti ad un asilo nido, una rom stava sradicando indisturbata i paletti di legno delimitanti l’area.

– “Mi sono fermata un momento – sottolinea la cittadina milanese – per assicurarmi che stesse proprio rubando i paletti, e mi sono resa conto che ne aveva già divelti 5 o 6, probabilmente per portarli poi nel proprio accampamento.

– “Dopo lo sgombero del campo abusivo di via Gatto, avvenuto solo perché l’area serviva ai lavori della M4 – spiega ancora la residente, – tutto è come prima, perché i rom si sono insediati dall’altra parte del viale, nella ex Polveriera dell’Aeronautica, e continuano a rubare negli appartamenti, nelle auto, a scippare gli anziani per strada e i ragazzini che tornano da scuola.

– “Sentendo quello che dice la Giunta provo una grande rabbia –  si sfoga la nostra lettrice, – perché non fanno che negare una situazione che ci sta rendendo impossibile vivere nel nostro quartiere, dove appena cala il buio la paura diventa ancora più grande.

– “E così chi non abita nelle altre zone della città – conclude la residente – e non conosce la situazione reale, non fa che cascare nelle loro mille bugie, credendo che a Milano sia tutto perfetto e il problema rom non esista affatto”.

 

Per le principali segnalazioni inviate dai cittadini a CronacaMilano (redazione@cronacamilano.it):

Rom Forlanini Milano, a 2 mesi da intervento & promesse del Comune, la verifica di CronacaMilano: tutto è come prima. Anzi, peggio

Rom quartiere Forlanini Milano, accampamento abusivo in via Gatto e invasione tra viale Corsica e via Negroli; una lettrice parla dell’aumento di furti in appartamento e rapine

Emergenza rom Milano, raddoppiati in meno di un anno di Amministrazione Pisapia, Prefetto indice tavolo permanente

Rom Milano zona viale Corsica – Forlanini, un lettore che ha subìto molteplici furti: “Se dovesse succedere qualcosa a mia figlia, prima vado dai responsabili, poi dal Sindaco”

Rom Forlanini via Negroli Milano, lettrice parla di viti smontate dalle porte e auto depredate ogni notte; “Con che spirito partiamo per le ferie ad agosto? Chi ce la paga la porta blindata?”

Furti rom Forlanini Milano, un lettore: “Ho subito un furto in appartamento e 2 all’interno dell’auto, alla quale mi hanno anche sfondato i vetri!”

Rom Forlanini e via Mecenate Milano, una residente: “Ci minacciano, ci rubano la spesa all’Esselunga, occupano i giardinetti! Il Comune intervenga davvero, ci liberi!”

Furto appartamento via Ampere Milano, rom rubano dagli orologi al dentifricio: “In quale mercatino o zona posso andare a cercare gli oggetti che mi sono stati rubati?”

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

Di Redazione

1 COMMENTO

  1. Che la situazione sia ormai insostenibile, al quartiere Forlanini, è noto da parecchi mesi. Ma a lasciare costernati è il fatto che dopo lo sgombero del campo di via Gatto-Cavriana – contestualmente al “lancio promozionale” dei lavori per la metropolitana 4 – non sia avvenuto più nulla di quanto promesso dall’assessore Granelli. Nello specifico: niente abbattimento del muro di cinta dell’area dell’ex Polveriera (che in questo modo scoraggerebbe l’occupazione abusiva dell’area come invece accade ormai da diversi mesi); lavori di messa in sicurezza dell’area suddetta area mai iniziati; sgombero degli occupanti (ormai diverse decine) per la loro e la NOSTRA sicurezza. Quanto documentato dalla lettrice è sintomatico di una situazione ormai sfuggita di mano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here