Tentato omicidio per gelosia Buccinasco, coppia separata ordisce per uccidere l’ex marito di una collega. La mentre criminale era una delle due donne, folle di gelosia verso… l’amica

Nel corso di più ampie indagini condotte dalle Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Milano, è stato scoperto un disegno criminale che mirava all’omicidio di una persona. Di seguito la ricostruzione dell’operazione, denominata “Dallas”, eseguita dalla Guardia di Finanza e riportata con nomi rigorosamente di fantasia.

 

“Tutto ha avuto inizio dal sequestro di una pistola effettuato nel corso di una perquisizione – spiegano i Finanzieri. “La pistola era stata consegnata, al fine di aggiungere un silenziatore, dai coniugi Piero e Maria a tale Alessandro, soggetto vicino ad ambienti malavitosi”.

 

In base a ciò l’Autorità Giudiziaria meneghina aveva disposto, d’urgenza, il controllo di alcune utenze telefoniche e ulteriori intercettazioni ambientali nei confronti delle persone che si sospettava fossero coinvolte nell’illecita detenzione dell’arma da fuoco.

 

“Dalle conversazioni intercettate, sia in casa che per telefono, nulla lasciava però intuire quale fosse la vittima, né tanto meno il potenziale movente per la detenzione dell’arma – hanno proseguito i militari. – Sono state quindi analizzate, attraverso un costante monitoraggio dei soggetti, le abitudini e le frequentazioni degli stessi, prendendo in considerazione ciascun singolo dettaglio avesse potuto far scattare nella mente dei due un disegno criminale”.

 

Quella che si è andata via via delineando è stata la più assurda delle ipotesi. I coniugi in questione infatti, entrambi di origine campana, ma residenti in Buccinasco, erano di fatto separati da anni, seppur vivessero ancora insieme in attesa che la loro figlia diventasse maggiorenne.

 

“Nel frattempo, però, Maria aveva iniziato a frequentarsi con una sua collega, Sara – hanno spiegato ancora le Fiamme Gialle. – Entrambe appassionate di arte, infatti, trascorrevano spesso giornate insieme, recandosi a vedere mostre o fiere.

 

Tale frequentazione era stata inquadrata dagli Inquirenti quale un normalissimo rapporto di amicizia tra due donne separate. Se non che, le risultanze che andavano emergendo hanno portato a riqualificare tale rapporto.

 

“Di ciò, i militari hanno avuto la conferma – svela la Gdf di Milano – nel momento in cui è subentrata una quarta figura: il marito di Sara. È solo allora, infatti, che è apparsa chiara la vittima predestinata ed il movente dell’omicidio”.

 

Il più antico dei moventi, quindi, ma in chiave tutta nuova: la gelosia, per un rapporto minacciato dal riavvicinamento di Marco, marito separato di Sara.

 

Maria ha costretto il proprio ex marito, minacciandolo di cacciarlo di casa e di togliergli la figlia, ad aiutarla a sbarazzarsi di Marco – aggiungono i finanzieri. – Per questo i coniugi si sarebbe procurati prima l’arma e poi il silenziatore, dopo aver scartato ulteriori progetti di omicidio”.

 

È stato solo grazie all’intervento delle Fiamme Gialle, coordinate dalla Procura della Repubblica di Milano nella persona del Dott. Forno e della Dott.ssa Cento, che si è riuscito a scongiurare il peggio.

 

“Sono quindi scattate le manette per i coniugi e per il soggetto che aveva procurato l’arma – concludono i Finanzieri”.

 

 Le ipotesi degli investigatori, del resto, hanno subito trovato conferma nelle dichiarazioni di Piero, che in sede di interrogatorio ha confessato.

 

Ancora spaventati ed increduli invece, la potenziale vittima e Sara, i quali, alla notizia del disegno criminale, hanno subito collegato minacce e atti vandalici subiti nell’ultimo anno.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Tentato rapimento ragazza marocchina via Padova Milano, piano ordito da padre e aspirante marito

Arresto pachistano Milano, accusato di voler costringere la figlia a sposarsi, evade dai domiciliari per non far uscire di casa la moglie

Arresto tunisino Legnano, moglie picchiata e ridotta in schiavitù per una gelosia folle

Pugile uccide cugino per gelosia Corsico, massacra con pugni e calci poi nasconde il cadavere in un capannone di via Quintino Sella

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here