Mafia su Expo, Moratti: “Non abbassiamo la guardia"

EXPOExpo, appalti pubblici e infiltrazioni mafiose Moratti: “Non abbassiamo la guardia”

“Milano ha una grande storia”, nel contrasto alla criminalita’ organizzata, ma “non abbassiamo la guardia, continuiamo a lavorare per prevenire infiltrazioni non solo in Expo ma in tutti gli appalti del Comune”.

Lo ha detto il Sindaco Letizia Moratti tornando sul rischio di infiltrazioni mafiose negli appalti per Expo, a margine del Forum internazionale “Sicurezza alimentare e agrobiodiversità” organizzato da Expo allo Iulm.

Il Sindaco ha quindi ricordato i diversi strumenti messi in campo in vista di Expo, tra i quali:

  • la  creazione della sezione distaccata del Comitato grandi opere;
  • la white list;
  • la banca dati per scongiurare la presenza negli appalti di imprese collegate alla criminalita’ organizzata;
  • il patto di integrita’ firmato gia’ nel 2000 per l’esclusione nelle gare di cartelli di imprese, più esposti al controllo della mafia.

Sulla stessa linea anche il governatore Roberto Formigoni che parla di sorveglianza alta, consapevolezza del pericolo, nessuna paura e azione sempre più decisa per combattere qualunque tipo di criminalita’.

“Sappiamo che nei confronti di una regione ricca come la Lombardia l’attenzione delle varie criminalita’ e’ alta da tempo – ha detto Formigoni tornando sulle polemiche degli ultimi giorni – abbiamo provveduto ad azioni coordinate tra governo nazionale e governi locali“.

Il governatore lombardo ha poi ricordato i “protocolli” anti-infiltrazione avviati con le diverse istituzioni anche in vista di Expo: “Per ora – ha precisato – fatti non ne sono stati individuati, attacchi contro di noi sì, ma stiamo reagendo e contiamo di essere vittoriosi sempre”.

Apprezzamento infine per l’azione messa in campo dal governo perche’ “la grande criminalita’ organizzata in Italia sta subendo delle sconfitte come mai era accaduto in precedenza – ha detto – e questo va riconosciuto come merito del governo Berlusconi“.

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here