Giornata Onu contro la violenza sulle donne 25 novembre 2010

In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, istituita nel 1999 con una risoluzione delle Nazioni Unite, Regione Lombardia è scesa in campo prendendo iniziativa contro lo stalking.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tra le iniziative:

  • uno spot anti-stalking sul portale della Regione Lombardia e cartelli con lo stesso messaggio a tutti gli ingressi delle sedi regionali;
  • il sostegno economico e organizzativo a sportelli anti-stalking, avviati a Milano e Lecco, da diffondere in tutti i territori.

 

Le azioni e il loro scopo sono state illustrate dal presidente Roberto Formigoni, in una conferenza stampa insieme al delegato per le Pari Opportunità Monica Guarischi e al presidente dell’associazione ‘Telefono Donna’ Stefania Bartoccetti.

 

L’assessorato alla Famiglia, guidato da Giulio Boscagli – ha spiegato Formigoni – ha contribuito, con uno stanziamento di 160.000 euro, alla realizzazione finora di due sportelli anti-stalking presso l’Ospedale Niguarda di Milano e l’Ospedale di Lecco, già operativi.

 

“Per la gestione degli sportelli i due ospedali si avvalgono della competenza dell’associazione ‘Telefono Donna’ – ha aggiunto Formigoni – che vanta un radicamento importante sul territorio lombardo e un’esperienza pluriennale nelle azioni di contrasto e di prevenzione dei maltrattamenti sulle donne“.

 

Gli sportelli anti-stalking, per aiutare le donne ad uscire dalla persecuzione, si avvalgono delle competenze di:

  • operatrici volontarie,
  • counselor,
  • assistenti sociali,
  • psicologiche.

 

“Le donne vengono aiutate – ha sottolineato Stefania Bartoccetti – a riconoscere il fenomeno, che per certi versi può essere più insinuante del maltrattamento fisico, e poi accompagnate, affiancate e sostenute nel percorso di uscita dalla persecuzione, aumentando la loro autostima e consapevolezza, e fornendo loro consulenza anche di tipo legale“.

 

L’associazione ‘Telefono Donna’ ha anche realizzato un’importante campagna pubblicitaria, ‘Stop-Stalking’, con:

  • manifesti,
  • spot televisivi e radiofonici,
  • banner sui siti internet,
  • pubblicità sui giornali.

 

La campagna pubblicitaria (sia lo spot televisivo che i manifesti), realizzata da Maurizio Maresca, è costruita con un primissimo piano, che inquadra due occhi di un uomo che pronuncia frasi come:

  • “Ti ho vista stamattina mentre uscivi di casa”;
  • “Non costringermi ad essere cattivo”;
  • “So chi sei, dove sei, cosa fai”;
  • “Ti ho vista al bar, chi era quello?”;
  • “Te li ho mandati io quei fiori”.
  • E l’invito finale di una voce femminile: “Non permettere a nessuno di perseguitarti. Chiama Stop-Stalking”.

 

Leggi anche:

Stalking Lombardia, sportelli dell’associazione Codici attivi a Milano, Arcore e Brianza

Imprigionata a casa dal convivente ossessionato dal tradimento, un’odissea durata 18 mesi

Colpi di ascia contro la porta della ex in zona via Novara, via Albenga

Spara contro casa della moglie via Forze Armate

Arrestato via Cirié dopo aver sferrato un pugno in faccia alla fidanzata: era già stato denunciato

Marocchino minaccia ex con coltello al parco via Petrocchi. Arrestato

Via Quinto Romano, arrestato uomo croato di 45 anni per stalking ai danni della moglie

Arresto ecuadoriano ubriaco Rho mentre picchia moglie: le ha sbattuto la testa contro il muro e l’ha coperta di calci e pugni davanti ai figli

Picchia la moglie con calci e pugni davanti al figlio di 3 anni e cerca di violentarla. E’ accaduto a Garbagnate; il marito aguzzino è stato arrestato

Maltrattamenti moglie e figli Bollate, arrestato 40enne che infuriato scaglia anche un candelabro contro i Carabinieri

Evasa arresti domiciliari per andare dal parrucchiere a rifarsi la piega

 

Di Redazione
 
 
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here