Truffa auto Milano, presa banda attiva in tutta Europa, assegni falsi rifilati a centinaia di vittime

TrafficoAlla nostra Redazione (redazione@croncamilano.it) sono giunte, sull’argomento, decine di segnalazioni, spiccate da parte di vittime oramai disperate.

 

LA BANDA – Le indagini erano nate nel marzo del 2010. Secondo quanto spiegato dai Carabinieri del comando provinciale di Milano, i malviventi operavano nel Nord Italia, principalmente a Milano, rivendendo in tutta Europa auto usate spacciate per nuove.

– Protagonista dei raggiri sarebbe una banda composta da italiani e cittadini esteuropei, tutti residenti tra Milano, Como, Varese, Bologna e Treviso.

– In particolare, il sodalizio criminale sarebbe stato diretto da tre commercianti di orgine libanese, operanti tra Monza e Berlino.

 

LA REIMMATRICOLAZIONE FALSA, I DOCUMENTI FASULLI E L’INVIO DELLE AUTO IN EUROPA – Ai tre commercianti facevano capo due distinti gruppi, rispettivamente incaricati dello smistamento delle auto in Europa e della falsificazione dei documenti d’immatricolazione.

 

GLI ANNUNCIA SU INTERNET – Per lanciare le proprie “esche”, i malviventi sfruttavano anche i siti internet dedicati alla compravendita di auto: qui pubblicavano i propri annunci e rispondevano a quelli di veri venditori, ai quali rifilavano poi assegni falsi.

– In questo modo, i malviventi entravano in possesso di vetture anche di grossa cilindrata, che venivano poi reimmatricolate con documentazione contraffatta e quindi rivendute in Europa, al valore di mercato.

 

QUANDO LA VITTIMA SI ACCORGEVA DELL’ASSEGNO FALSO, ERA TROPPO TARDI – Nel frattempo, una volta che la vittima si accorgeva di aver ricevuto un assegno falso, era troppo tardi, poiché l’auto era già “sparita” e divenuta irrecuperabile.

– Per tale truffa le ordinanze di custodia cautelare n carcere eseguite dai Carabinieri sono state 16, verso altrettante persone. L’accusa è di un’associazione a delinquere volta alla truffa.

 

Le testimonianze delle vittime che hanno scritto a CronacaMilano: Di seguito i racconti delle vittime che hanno scritto alla nostra Redazione (redazione@cronacmailano.it) per chiedere aiuto e per evitare, nel contempo, che nuove vittime cadessero nella truffa:

Truffa vendita auto BMW Milano, una vittima scrive a CronacaMilano e racconta la sua odissea

Truffa auto falsi medici, nuove vittime raccontano la propria esperienza a CronacaMilano

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e inviate la vostre foto a redazione@cronacamilano.it

–  nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Truffa acquisto auto Parabiago con assegno falso e rubato, arrestati due uomini

Truffa auto usate Milano, presa banda di finti medici che rifilavano assegni falsi a raffica

Truffa auto Milano, albanese presenta assegno rubato per acquistare una Bmw

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here