Stupratore pedofilo centro fitness, in carcere il 63enne accusato di aver stuprato un ragazzino di 15 anni

CarabinieriLa terribile violenza risalirebbe allo scorso venerdì.

 

In base a quanto ricostruito dai Carabinieri, il 15enne sarebbe stato aggredito da Egidio D.B., 63 anni, mentre si faceva la doccia prima di entrare in piscina.

 

Riuscitosi a divincolare, il ragazzino sarebbe stato, poco dopo, nuovamente aggredito dal 63enne: l’uomo l’avrebbe trascinato a forza in una sauna e lì avrebbe perpetrato la sua violenza.

 

La vittima, riuscendo a un certo punto a fuggire, avrebbe immediatamente raccontato quanto accaduto ai propri genitori: secondo quanto emerso la madre si sarebbe pertanto precipitata alla palestra col figlio, affinché lui le indicasse lo stupratore e, una volta identificato, la donna ha chiamato i Carabinieri mentre l’uomo veniva bloccato dai dipendenti del centro.

 

Secondo quanto comunicato, l’aggressore non avrebbe opposto alcuna  resistenza; durante la perquisizione domiciliare i militari hanno rinvenuto un pc collegato ad alcuni siti porno omosessuali.

 

Ora il PM ha convalidato il fermo per l’aggressore e disposto la custodia in carcere.

 

Leggi anche:

Professore di pallavolo abusa di bambine negli spogliatoi, arrestato 53enne

Maestro arti marziali arrestato per violenza sessuale aggravata abusava di alunni da 12 anni

Abusi su ragazzina condannati padre e fratello, assolta la madre. Le molestie erano state scoperte da una suora

Arresto pedofilo a Milano e denunce per altre 10 persone – hanno condiviso un filmato online dell’orrore

Pedofilia on line, 520 persone avevano messo in condivisione un file contenente 1.317 immagini pedopornografiche

Denunciato sito degli orrori: centinaia di bambini fotografati e ripresi mentre facevano sesso con animali

Accusa di pedofilia a scopo di estorsione, sventata truffa escogitata da una donna romena

Denuncia molestie Don Pezzini, nuove accuse da un uomo che all’epoca dei fatti era minorenne

Arrestato per atti osceni a Dresano

 

 Di Redazione

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here