Giornata per la lotta alla contraffazione, conclusa con successo la campagna ‘Io non voglio il falso’

Io_non_voglio_il_falso“Io non voglio il falso”, promossa in collaborazione con la Direzione Generale Lotta alla Contraffazione del Ministero Sviluppo Economico, è un’iniziativa che, soprattutto a ridosso delle festività natalizie, a inteso portare in primo piano la questione della commercializzazione e della vendita di merci contraffatte.

 

Il 20 e il 30 novembre, in piazza Cordusio, è stato allestito un gazebo dove è stato distribuito materiale informativo per illustrare i danni che l’acquisto di merci contraffatte provocano al sistema economico del Paese: basti pensare che, secondo un rapporto del Censis, il mercato dei falsi rappresenta un giro d’affari di oltre 7 miliardi di euro e genera mancati introiti per lo Stato di almeno 5 miliardi e una perdita di 130mila posti di lavoro.

 

“Quello della contraffazione – ha detto il Sindaco Letizia Moratti – è un fenomeno che impone una risposta decisa e un’attenzione straordinaria da parte delle Istituzioni. Il Comune di Milano, nell’ambito delle proprie competenze, ha messo in campo una serie di iniziative concrete per fronteggiare questo fenomeno: un impegno che parte dalla collaborazione con tutte le Istituzioni cittadine, le Forze dell’Ordine, il mondo delle imprese e del commercio. Voglio ricordare, a questo proposito, anche l’impegno decisivo del Governo Berlusconi che, con la Legge Sviluppo, ha inasprito le pene per questi reati e ha ribadito la necessità di una sempre più stretta collaborazione tra istituzioni centrali e locali”.

 

“Nel 2009, proprio sui temi della contraffazione e dell’abusivismo commerciale, abbiamo sottoscritto un protocollo – ha sottolineato Letizia Moratti – in linea con quanto previsto nel Patto per Milano Sicura, che ha fissato le linee guida dell’azione del Comune in questo campo. Abbiamo creato una speciale task force all’interno del Servizio Annonaria e Commerciale della Polizia Locale, per dare ulteriore slancio all’attività di contrasto. Un lavoro che, nei primi 5 mesi di quest’anno, ha portato a risultati straordinari: 3.219 sequestri amministrativi e 900 penali271 denunce e 7 milioni e 200mila articoli sequestrati, eguagliando il dato complessivo dell’intero 2009. Un’azione ordinaria a cui si affiancano operazioni mirate”.

 

Il Sindaco, inoltre, ha ricordato che Milano è tra le poche città, in Italia, ad applicare la Legge 99 del 23 luglio 2009, che prevede la punibilità di chi acquista merce contraffatta.

 

Recentemente il Comune ha proposto all’Assessore Regionale al Commercio Stefano Maullu un inasprimento delle pene previste dalla legislazione Regionale per contrastare il commercio abusivo itinerante.

 

“Si tratta di un impegno – ha concluso il Sindaco – che abbiamo preso anche in vista dell’Esposizione Universale. Come annunciato lo scorso luglio al BIE di Parigi, abbiamo attivato un servizio permanente di controllo e intervento a tutela della Proprietà Intellettuale, contro la contraffazione di marchi e prodotti in ambito Expo. Un servizio che avrà funzione preventiva e rimarrà attivo per tutta la durata della manifestazione, un servizio che impedirà, di fatto, l’esposizione, la vendita e la pubblicizzazione di prodotti in violazione delle norme sui diritti di proprietà intellettuale. Gli stessi espositori, per poter partecipare ad Expo Milano 2015, saranno tenuti a sottoscrivere il regolamento di tutela della Proprietà Intellettuale. Combattere la contraffazione e tutelare la proprietà intellettuale, significa garantire il “Made in Italy” e, Milano, vuole essere ed è a fianco delle imprese per vincere la concorrenza sleale, in sostegno di chi crea ricchezza e diffonde nel mondo un patrimonio di creatività e qualità inimitabile”.

 

Leggi anche:

Contraffazione la Guardia di Finanza lancia l’allarme

Gucci e Louis Vuitton falsi in corso Buenos Aires, multe e arresti per merce taroccata

Sequestro 160 borse false piazza Medaglie d’Oro, modelli Prada e Louis Vuitton ma anche occhiali Ray-Ban e giacconi Napapijri

Sequestro negozio via Crema, 355 articoli falsi Hallo Kitty, Walt Disney, Winnie the Pooh e Winx

Sequestro giubbotti contraffatti mercato Papiniano, 50 capi per il valore di oltre 12mila euro

Borse false e giubbotti contraffatti, sequestro in appartamento via Rembrant

Sequestro 16 mila dvd e cd pirata a Romolo, insieme alla strumentazione per realizzare le copie contraffatte valevano circa 20 mila euro

Sequestro cinture Romeo Gigli, 80 mila modelli requisiti da Gdf

Giocattoli contraffatti corso Vittorio Emanuele, l’ira dell’Osservatorio sui Diritti dei Minori

Sequestro Guardia di Finanza Operazione Flash, 10 milioni di pezzi contraffatti o irregolari

Via Stephenson, sequestrato capannone di 3000 metri contenente 1 milione di articoli contraffatti destinati ai negozianti di via Paolo Sarpi

 

 Di Redazione

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here