Truffa anziana Milano, 90enne derubata da finti addetti del gas

Il problema è che non hanno nessuna pietà.

 

A Milano le vittima che cadono preda dei malviventi sono sempre anziani, meglio se con difficoltà o patologie che la rendano ulteriormente più fragili (in proposito, oltre alle centinaia di casi pubblicati, si ricorda in particolare finto postino che ha derubato una signora cieca al 100% piombandole a casa e, solo la scorsa estate, la signora di 96 anni depredata, invece, da finti incaricati all’assistenza domiciliare, presentatisi a casa della vecchina con la scusa di cambiarle le bombole d’ossigeno con le quali l’anziana era costretta a vivere).

 

In tutto ciò questa settimana i malviventi meneghini sembrano amare particolarmente l’eterna truffa dei finti tecnici del gas e, dopo il caso della signora rapinata nel proprio appartamento in via Caccialepori, qualche giorno fa, da delinquenti che le hanno addirittura strappato la fede nuziale dal dito, ora la storia si ripete e la nuova vittima, derubata ieri, ha invece 90 anni.

 

Secondo quanto ricostruito, l’anziana era nella propria abitazione in via Medaglie d’Oro quando il truffatore le ha suonato alla porta.

 

Con i tipici modi gentili si è presentato come un tecnico del gas e ha spiegato di dover compiere il “solito” controllo.

 

La signora, purtroppo, come sempre accade in questi casi, si è fidata. E appena l’uomo è rimasto solo, con velocità e destrezza è riuscito ad arraffare alcuni gioielli, sparendo poi alla velocità della luce.

 

Per l’anziana, solo l’umiliazione e l’amarezza.

 

In proposito Amsa ha spiegato che tutti i suoi addetti sono non soltanto muniti di  tesserino di riconoscimento, ma non possono entrare nelle case dei cittadini se non su richiesta del cittadino stesso.

 

Di conseguenza, chi ha genitori, parenti, conoscenti o amici anziani, spieghi loro che quando ci si trova con uno sconosciuto alla porta, le cose da fare sono:

– non aprire per nessun motivo,

– telefonare subito ad un parente o un amico

– telefonare al 112 o al 113 segnalando di avere un sospetto truffatore alla porta.

 

Mettere in guardia le persone anziane potrebbe essere fondamentale per evitare che cadano preda di truffatori e possibili contusioni collegate al furto.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Ritirati militari Milano, alla vigilia dell’agosto la città perde 350 uomini preordinati alla sua sicurezza

Anziana rapinata della catenina Milano via Balzac, 80enne atterrata da un rom, un lettore: “Da milanese mi chiedo: Pisapia dove sei?”

Truffa e rapina anziano Milano via Doria, 88enne depredato sotto casa. Ormai c’è quasi un caso al giorno

Tentata truffa anziana Milano via Cimarosa, 84enne abbordata fuori dalla banca

Anziana rapinata via Giambellino Milano, 88enne aggredita sotto casa riporta ferite a volto e braccio

Anziana truffata e derubata Milano via Soderini, truffatore si spaccia per nipote

Truffe e furti ad anziani Milano, altri due casi in due giorni, vittime una 92enne in via Pietro da Cortona e una 82enne in via Veratti; l’elenco ormai è infinito

Anziana truffata e derubata Milano via Aselli, ladro si spaccia per messo comunale e depreda una 88enne

 

 Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here