Prima alla Scala 2010 – vip, contestazioni e spiegamento di Polizia e Carabinieri

In una Milano blindatissima già dalle 13,00 di oggi, si è svolta anche quest’anno l’attesissima Prima Scaligera, nell’immancabile clima di contestazioni più o meno accese che “hanno tentato” di troneggiare in piazza della Scala, “cordonata” da un vero spiegamento di Carabinieri, Poliziotti, Vigili, camionette, pattuglie, volanti e, per essere sicuri, anche ambulanze del 118.

 

Deviate ovviamente le linee dei mezzi pubblici e, per non sbagliare, anche i turisti e i semplici cittadini, i “non vips non invitati alla kermesse”, per intenderci, che se intenti al proprio shopping natalizio avessero dovuto andare, per esempio, in via Verdi, avrebbero dovuto circumnavigare mezzo centro di Milano battendosi in una vera corsa a ostacoli tra viette e viuzze, la maggior parte delle quali sbarrate da insormontabili agenti in tenuta antisommossa.

 

 

E scortate da cotanta vigilanza, le celebrites hanno cominciato ad arrivare alla spicciolata, sfidando la pioggerellina insidiosa e il freddo dicembrino: immancabile il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, accolto dal Sindaco di Milano Letizia Moratti; avvistati anche il Ministro del Turismo Michela Brambilla, Giorgio Veronesi e, sempre ben scortate dai Tutori della Legge, una scia di star & starlette da Valeria Marini con tanto di velo in testa e oblò sulla pancia, a Elena Saltarelli, di imminente ritorno in tv dopo ben un anno e 8 mesi di assenza causa bebé.

 

Il maestro Daniel Barenboim ha diretto la «Valchiria» di Wagner ricevendo gli applausi degli illustri presenti; non è però mancata una stoccata, ma non musicale, dello stesso Barenboim che, prima di iniziare a dirigere, ha voluto leggere l’articolo 9 della Costituzione, ribadendo il dovere sancito  per la Repubblica di promuovere la cultura.

 

Leggi anche:

Foto inaugurazione Swarovski via Dante Milano e lancio collezione firmata Karl Lagerfeld


Di Redazione

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here