‘Ndrangheta, 174 imputati sottoposti a giudizio immediato

Il procuratore aggiunto Ilda Boccassini torna a lamentarsi delle mancate denunce da parte delle vittime della ‘ndrangheta, in occasione di una conferenza stampa in cui ha annunciato la decisione di inoltrare per domani la richiesta di giudizio immediato per i 174 imputati arrestati durante la maxi operazione dello scorso luglio, durante la quale sono decapitati i vertici della ‘ndrangheta in Lombardia.

Sulla stessa linea il procuratore capo Edmondo Bruti Liberati che ha spiegato che “ci sono idee e progetti per coinvolgere le associazioni di categoria. In particolare coinvolgeremo Assolombarda”.

Un grido d’allarme, quello del procuratore aggiunto, raccolto tra gli altri dal vicesindaco Riccardo De Corato per il quale però “non va dimenticato che le vittime e i loro familiari devono poi essere messi in condizioni di sicurezza dallo Stato. E la giustizia deve garantire certezza della pena ai delinquenti che chiedono il pizzo. Perché la denuncia può non bastare“.

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here