Spari parcheggio cimitero Opera, arrestato un uomo che sparava pallini di ferro in pieno giorno

Opera – Un caso strano quello dell’uomo fermato a Opera domenica pomeriggio nel parcheggio del cimitero. L’uomo, infatti, è stato sorpreso mentre sparava contro un pannello appoggiato ad un albero, in pieno giorno. “La pistola, una Walther calibro 4.5 mm ad aria compressa, non è di quelle che rientrano nella categoria dei giocattoli o delle pistole per il soft air – spiegano le Autorità operesi. – Si tratta infatti di un’arma apparentemente vera ed è soggetta ad una disciplina particolare. Occorre registrarne l’acquisto, è priva di tappo rosso, la possono usare solo i maggiorenni e spara pallini in metallo, potenzialmente pericolosi in caso di spari ravvicinati. L’arma è di quelle in uso in alcune discipline sportive”.

 

La segnalazione è partita da uno dei tanti cittadini che collaborano con la Polizia Locale operese, consolidando quella che ormai è diventata una prassi per il Comando di Via Dante.

 

Il prezioso “aiutante” ha seguito passo dopo passo l’uomo in questione, un 49enne residente a Rozzano, osservandolo mentre dapprima fotografava alcune tombe all’interno del cimitero, poi con la pistola a gas caricata con pallini di ferro si metteva a sparare contro un albero. Il tutto, poco dopo mezzogiorno.

 

Il cittadino, a quel punto, ha fatto scattare l’allarme facendo arrivare sul posto la  pattuglia con gli agenti che hanno proceduto al fermo.

L’uomo, immediatamente perquisito, ha confessato una ‘passione per le tombee per le armi giocattolo, seppure quella in suo possesso fosse una pistola piuttosto pericolosa e costosa. Il 49enne, comunque, non ha saputo dare grandi spiegazioni su ciò che stava facendo nel parcheggio.

 

“Il soggetto era piuttosto agitato – ha commentato il Sindaco di Opera, Ettore Fusco (Ln), subito informato del fatto piuttosto singolare. – E’ risultato avere diversi precedenti per rapina, furto e spaccio di stupefacenti.

 

“Il nostro sospetto, visto il possesso dell’arma – aggiunge Fusco, – è che avesse cattive intenzioni e le fotografie gli servissero magari a garantirsi un alibi, per testimoniare la presenza in quel luogo dovuta alla ‘passione’ per le tombe. Un’ipotesi comunque accreditata resta quella di una persona piuttosto fragile, con qualche disturbo mentale che comunque, visto i precedenti penali, per gli investigatori che si sono occupati del caso, non significa che non avesse cattive intenzioni.

 

“Certamente il malcapitato, a Opera, non metterà più piede – spiega ancora Fusco, –  visto che la bravata gli è costata il sequestro della costosa arma, una comunicazione alla Procura ed
una pesante sanzione di 1032,00 euro, non destinati al Comune, causata dal possesso in luogo pubblico della pistola ad aria compressa. L’arma, inoltre, sarà confiscata e distrutta dal Prefetto.

 

Noi lavoriamo e lo Stato incassa – conclude il Sindaco Fusco, – anche se, almeno, la costosa sanzione è una pena certa, soprattutto rispetto ai tanti fermi che non vengono mai trasformati in arresto o espulsioni che non hanno esecuzione”.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro

.

Leggi anche:

Spari parco via Balsamo Crivelli Milano, uomo alla finestra spara con carabina a piombini verso bambini

Uomo con pistola via Costa Milano, minacciava i passanti con un’arma giocattolo, ma la Polizia è arrivata per davvero

Uomo con mitra e mimetica a Monza, camminava per strada come nel set di Full Metal Jacket

Spari via Ponale Milano contro vicino di casa, ascoltava musica a volume troppo alto

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here