Furto furgone Alatha Onlus Milano, rubato mezzo attrezzato per trasporto disabili

Di seguito la segnalazione inviata dalla Dottoressa Rossella Vella di Alata Onus, Cooperativa sociale che si occupa di disabilità sul territorio lombardo, alla nostra Redazione (redazione@cronacamilano.it). “Questa notte ci è stato rubato un pulmino per il trasporto dei disabili e degli anziani – scrive la dottoressa. – Purtroppo non è il primo attacco che riceviamo poiché nel mese di ottobre all’interno del nostro garage ci sono state tagliate le ruote di 6 mezzi”. Nel dettaglio:

 

ALATHA ONLUS, ATTIVA DA 20 ANNI PER AIUTARE I PIU’ DEBOLI – “Buongiorno – scrive la portavoce della coperativa, – sono la Dottoressa Rossella Vella, responsabile delle Risorse Umane e Comunicazione Alatha Onlus, Cooperativa sociale che da un ventennio è capillare ed efficace circa il trasporto della persona con disabilità ed altri servizi che toccano sempre le fasce più svantaggiate della popolazione.

– “Vi scrivo per sapere se è possibile dare risalto ad una notizia – prosegue la dottoressa, – che va a danno non soltanto della nostra cooperativa, ma anche di tutte le persone disabili che ogni giorno vengono da noi trasportate (in ospedale, nei centri diurni, a lavoro, in università o ovunque loro chiedano…)

 

IL FURTO DEL PULLMINO ATTREZZATO – Questa notte (venerdì 1 febbraio 2013, ndr), ci è stato rubato un pulmino per il trasporto dei disabili e degli anziani – spiega Vella.

– Si tratta – prosegue – di uno dei nostri pulmini attrezzati che ogni giorno lasciano i parcheggi della nostra Onlus per svolgere missioni di solidarietà a favore delle persone più svantaggiate e sole.

– Il mezzo – sottolinea la dottoressa – era un VW modello Crafter a 8 posti, attrezzato per disabili con pedana elettrica posteriore, pradellino laterale con maniglia per agevolare la salita, sedili ergonomici con cinture di sicurezza omologate e pavimento antiscivolo con guide per bloccare le carrozzine.

 

COMPRARE UN NUOVO MEZZO ALLESTITO COSTEREBBE 50.000 EURO – “Ricomprare il mezzo ed allestirlo ci costerebbe 50.000 euro circa – spiega la portavoce della Onlus.

 

GLI ATTACCHI SUBITI DURANTE GLI SCORSI MESI – “Purtroppo non è il primo attacco che riceviamo – precisa ancora la dottoressa, – poiché nel mese di ottobre, all’interno del nostro garage, sono state tagliate le ruote di 6 mezzi, ruote che hanno causato il fermo dei medesimi mezzi e dunque la sospensione di altrettanti servizi, lasciando a casa persone con disabilità fisica che avrebbero dovuto recarsi in facoltà, a lavoro, nei centri diurni o semplicemente dal medico per una visita.

Dopo alcune vicende interne si sono casualmente verificati in Alatha questi spiacevoli eventi – commenta anche il presidente di alata Onlus. – Tra l’altro i 6 mezzi con le 24 ruote tagliate non erano neanche coperti da assicurazione per atti vandalici, dunque il costo totale di questa barbarie è ricaduto sulle spalle di Alatha.

 

POSSIBILE CHE CI SIANO DELINQUENTI DI TALE INCIVILTA’? – “In Italia siamo proprio messi male – dice ancora il presidente della Onlus, – poiché un atto di inciviltà verso Alatha è un atto di inciviltà nei confronti delle fasce più svantaggiate. Perché prendersela con i più sfortunati? Nonostante ciò la nostra mission continua più forte di prima!

– “Nonostante lo spiacevole accaduto le persone disabili che avrebbero dovuto godere del servizio con quel mezzo sono state ugualmente prese e riaccompagnate dove chiedevano con altri mezzi Alata. Ad ogni modo, – conclude la dottoressa Rossella Vella, – se il grado di civiltà si misura in solidarietà ed attenzione verso le fasce più deboli, mi vien da pensare che in giro c’è ancora tanta, tantissima inciviltà! Grazie per l’attenzione”.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Scritte anarchiche su ambulanza Croce Rossa di Monza, Gussoni: Atto vigliacco contro chi aiuta ogni giorno

Area C Milano, ci sono le deroghe ma non per i volontari della Croce Rossa

 

 Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here