Furto Rolex Milano via Benedetto Marcello, ancora rapine, ancora in pieno giorno

Il Rolex Submariner è il simbolo per eccellenza dell’orologio subacqueo. Ed è proprio per questo motivo, probabilmente, che risulta tra gli orologi più rubati dai polsi dei milanesi. Ad elencare tutti gli episodi di Rolex rubati negli ultimi anni non basterebbero articoli su articoli.

 

Le modalità con cui operano i rapinatori sono generalmente due:

– avvalendosi del  trucco ormai consolidato dello “specchietto” (a bordo di una moto urtano lo specchietto dell’auto della vittima e quando quest’ultima abbassa il finestrino per rimetterlo a posto viene depredata dell’orologio);

– oppure la classica e mai (purtroppo) tramontata rapina da strada dietro la minaccia di un’arma o della forza.

 

E’ a questa ultima categoria che appartiene l’ultimo caso in ordine di tempo. Ieri pomeriggio, verso le 14.45, all’angolo tra via Benedetto Marcello e via Scarlatti (zona corso Buenos Aires, già oggetto di disperati appelli lanciati direttamente al sindaco Pisapia sia da commercianti che da residenti) , un 40enne italiano è stato raggiunto da due nordafricani.

 

I due malviventi, dietro la minaccia di un cacciavite, hanno intimato all’uomo di consegnare loro l’orologio.

 

Al 40enne non è rimasto altro da fare che obbedire alla perentoria richiesta dei rapinatori che, ottenuto il prezioso bottino, si sono immediatamente dileguati a piedi in direzione stazione Centrale.

 

Il consiglio che ci sentiamo di rivolgere a chiunque indossi un prezioso, che sia un orologio o un gioiello, di qualsiasi marca esso sia, è sempre lo stesso: cercare, nel limite del possibile, di non dare troppo nell’occhio e, soprattutto, di guardarsi bene attorno quando ci si trova a passeggiare per vie poco trafficate o in orari serali notturni. Milano, infatti, purtroppo, è anche questa.

 

In particolare, proprio 4 giorni fa un lettore aveva scritto alla nostra Redazione (redazione@cronacamilano.it) raccontando di essere stato oggetto di una tentata rapina, proprio del Rolex che aveva al polso, nella centralissima via Giovanni da Procida.

 

Sempre la scorsa settimana, clamorosi anche i seguenti casi:

Rapina gioielleria via Marescachi Milano, il titolare a CronacaMilano: “E’ la seconda in 22 giorni, siamo sconvolti, rendete voi visibile la situazione!”

Rapina Milano via Mascheroni, lettrice segnala come operano i ladri della zona, in moto

Trucco urto specchietto Milano via Cenisio, un lettore: “Pubblicate la mia disavventura per aiutare i cittadini a non cascarci”

Nuova rapina via della Spiga Milano, Giovina Moretti: “Di negozi qui non ne è stato risparmiato nemmeno uno, anche io ho subìto due spaccate. Non basta un controllo a spot”

 

INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro

 

Leggi anche:

Sicurezza a Milano, il console Usa: “Milano è insicura”, Pisapia “Sono stupito”. Di seguito i dati della Questura

Tentata rapina Milano, vittima scrive a CronacaMilano e racconta la dinamica dell’aggressione

Furto in appartamento via Chiusa Milano, nel 2012 ben 21.591 le case svaligiate nella nostra città

Emergenza sicurezza Lorenteggio Milano, intervista di CronacaMilano a Massimo Girtanner di zona 6 e Gaetano Bianchi di Ascoleren: 10 negozi hanno già chiuso

Sicurezza Corso Buenos Aires Milano: “Il problema è diventato intollerabile”, nuova lettera dei commercianti a Pisapia

 S.P.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here