Furto elemosine Chiesa piazza Wagner Milano, più non si investe sulla sicurezza, più le fasce a rischio si gettano nella microcriminalità

In tempi di crisi, si sa, per sopravvivere bisogna aguzzare l’ingegno. Tuttavia, un 42enne di origini salernitane è decisamente andato oltre.

 

Domenica sera (il 24 febbraio 2013, ndr), all’interno della chiesa di San Pietro in Sala di piazza Wagner, la perpetua della parrocchia ha colto l’uomo sul fatto mentre era intento a mettere a segno il suo “colpo”.

 

Già, perché il 42enne da tempo si era specializzato nei furti di elemosina in chiesa. E la sua tecnica era tanto semplice quanto collaudata.

 

Due gli “attrezzi del mestiere”: una torcia elettrica e un metro estensibile dotato di nastro adesivo alla sua estremità. Una volta individuata la banconota in fondo alla cassetta delle elemosina, al 42enne non rimaneva che infilare il metro nella fessura e recuperare il bottino che rimaneva
inesorabilmente appiccicato allo scotch.

 

Lanciato l’allarme, il ladro è stato arrestato verso le 20 dai Carabinieri di Porta Genova.

 

Ben 70 euro il bottino della giornata. In seguito ai controlli effettuati dagli uomini dell’Arma, l’uomo è risultato essere senza fissa dimora e protagonista già in passato di simili episodi che gli erano valsi anche un foglio di via da parte del Comune di Milano.

 

Solo due settimane fa, inoltre, anche la Chiesa evangelica di via Fabio Massimo ha subìto un furto; questa volta, però, invece delle elemosine, sono stati sottratti tutti gli strumenti musicali utilizzati dai fedeli durante le funzioni. Per i dettagli CLICCA QUI

 

Del resto a Milano, città che tra due anni ospiterà turisti di tutto il mondo per Expo, nessun luogo sembra più sacro e, i cittadini, continuano a lanciare appelli al Sindaco, chiedendo interventi puntualmente ignorati.

 

Di seguito il report della Questura sui reati compiuti nel 2012 nella nostra città:

 

– stupri, nei primi 4 mesi del 2012 aumentati rispetto all’anno precedente del 45,7%.

– furti con strappo, 1.971 (164 al mese e 5 al giorno)

– furti in negozio 25.517 (2126 colpi al mese e 70 al giorno).

– rapine in pubblica via, 2.621 (218 rapine al mese e 7 al giorno).

– rapine complessive, 4.936 (411 al mese e 14 al giorno).

– furti in abitazione, 21.591 (1800 furti al mese e 60 al giorno).

– furti in auto in sosta, 28.165 (2347 al mese e 78 al giorno)

– furti con destrezza, 25.517 (2.126 al mese e 70 al giorno)

– raddoppio della presenza dei rom,  con l’istituzione di un tavolo permanente da parte della Prefettura 

 

INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro

 

Leggi anche:

Sicurezza a Milano, il console Usa: “Milano è insicura”, Pisapia “Sono stupito”. Di seguito i dati della Questura

Sicurezza Zona 4 Milano, incontro tra cittadini e assessore Granelli, la situazione shock del quartiere

Furto in appartamento Milano via Gianicolo, nel 2012 ci sono stati ben 1800 abitazioni ripulite al giorno

Rom Milano via Inganni, Lorenteggio, Gonin, Giambellino e piazza Tirana, lettore disperato descrive furti, rapine, minacce e aggressioni continue anche ai ragazzini

Sicurezza Corso Buenos Aires Milano: “Il problema è diventato intollerabile”, nuova lettera dei commercianti a Pisapia

Foto degrado viale Molise 47, un lettore: “Paghiamo affitto e tasse, abbiamo diritto ad un ambiente sano. Perché Pisapia non viene a farsi un giro qui?”

 

S.P.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here