Spaccio Milano, arresto marocchino zona Scalo Romana, aveva le dosi già pronte da vendere

E’ successo domenica 17 marzo.

 

Secondo quanto spiegato dalla Polizia di Stato, l’operazione è stata svolta dagli Agenti del Commissariato “Scalo Romana”.

 

I poliziotti hanno fermato un cittadino marocchino di 55 anni.

 

L’uomo è risultato in possesso di 60gr. circa di hashish.

 

Come riscontrato dagli agenti, lo stupefacente era già stato suddiviso in dosi, pronte per essere spacciate.

 

Per il 55enne sono quindi scattate le manette.

 

APPROFONDIMENTO: SCARICA GRATIS IL LIBRO CON TUTTE LE RISPOSTE DELLA RICERCA SCIENTIFICA, LE FOTO DEL CERVELLO SOTTO L’INFLUSSO DELLA DROGA A PARTIRE DAL FETO E TANTO ALTRO – Per scaricare gratuitamente il libro “Cannabis e danni alla salute” CLICCA QUI

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Giornata internazione contro la droga 26 giugno 2012, Milano non aderisce alle iniziative del dipartimento delle politiche antidroga e lancia la stanza del buco

Dimostrazione cani antidroga Gdf Milano presso scuola Achille Mauri, fotogallery e video

Effetti cannabis, marijuana e hashish, conosciamo meglio le ‘droghe leggere’ e vediamo se fanno davvero così male oppure no, soprattutto a giovani e adolescenti

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here