Rissa via Sammartini Milano, Carabinieri feriti: “Ora gli atteggiamenti di sfida nei nostri confronti sono all’ordine del giorno”

E’ successo alle 5 di domenica mattina in via Sammartini.

 

Secondo quanto spiegato dai Carabinieri, protagonisti della vicenda sono 2 uomini cingalesi incensurati, un 27enne regolarmente in Italia e un 26enne clandestino.

 

I due, dopo essersi ubriacati in un locale della zona, si sono rifiutati di pagare il conto, allontanandosi.

 

Tutt’altro che sedati gli animi, però i due sono tornati a breve, iniziando a prendere a calci la vetrina dell’esercizio, finché il titolare non ha chiamato il 112.

 

Intervenuti i militari, è scoppiata una colluttazione, durante la quale i due uomini non hanno esitato a sfoderare alcuni coltelli.

 

Nel parapiglia, il brigadiere sopraggiunto, di 48 anni, ha riportato una ferita all’interno della coscia sinistra, vicino all’aorta femorale, guaribile con 10 giorni di prognosi. L’appuntato 46enne, invece, nel tentativo di impedire un colpo peggiore, è caduto rompendosi l’avambraccio sinistro.

 

In tutto ciò, aggredito anche il titolare del bar; per impedirgli di chiamare rinforzi, infatti, uno dei due cingalesi gli ha sferrato un morso alla caviglia.

 

Il Carabiniere con il braccio rotto, nonostante la frattura, ha comunque portato a termine l’arresto.

 

Per i malviventi, infatti, sono scattate le manette con l’accusa di danneggiamento, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni volontarie, con presupposti anche per il tentato omicidio.

 

I militari sono stati raggiunti da altri colleghi e, secondo le prime ipotesi, non si esclude che i due arrestati potessero essere sotto effetti di stupefacenti.

.
Durissimo il commento dei Carabinieri, che constatano come ultimamente la reazione dei malviventi, all’intervento delle Forze dell’Ordine, sia sempre più violento ed arrogante: “evidenzia come la reazione violenta alle forze dell’ordine da qualche tempo e’ diventato un cliché” hanno spiegato i militari durante la conferenza stampa.

 

Prima ci si aspettavano reazioni violente quasi soltanto da criminali incalliti, latitanti o da chi rischiava anni e anni di galera – hanno precisato. – Oggi, invece, lo fanno anche ragazzini, anche incensurati, stranieri e italiani, o lavoratori: gli atteggiamenti di sfida nei nostri confronti sono all’ordine del giorno“.

 

La dichiarazione si inserisce quindi con massima coerenza nel panorama della sicurezza milanese, dove i reati hanno mostrato un’escalation evidente nell’ultimo anno e mezzo. Solo negli ultimi mesi, infatti, sono stati registrate ben 9 sparatorie avvenute in piena strada.

 

Inoltre, in una recrudescenza brutale circa le aggressioni inflitte quotidianamente ai cittadini, la città è ancora shockata dalla rapina alla gioielleria Ventura, dove, in piena ora di pranzo e a soli pochi passi da Palazzo Marino, è stato ucciso lo storico titolare del negozio.

 

In merito invitiamo tutti i lettori ad esprimere la propria opinione.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI  Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Ritirati militari Milano, alla vigilia dell’agosto la città perde 350 uomini preordinati alla sua sicurezza

Sicurezza Milano, richiesta eliminazione dei pattugliamenti misti, del Nucleo controllo sui mezzi pubblici e risposte ai centri sociali, ecco cosa succederà a Milano e cosa è stato garantito

Corteo Dax Milano centri sociali, 400mila euro di danni. E Pisapia cosa dice?

Furto appartamento via Fiori Oscuri Milano, dopo l’allerta del console americano, svaligiata la casa di una coppia americana

Di Redazione

3 COMMENTI

  1. Aggressione a mano armata contro pubblici ufficiali vorra dire qualcosa? oppure un solito giudice di turno ascolterà l’avvocato d’ufficio che spiegherà che sono bravi ragazzi purtroppo ubriachi e quindi privi della facoltà di intendere e volere? Ho già capito fra un paio di giorni sono ancora in giro per Milano.

  2. Truffatori da “specchietto rotto”,bulletti, stranieri a delinquere, tossici, pandillas…Criminalità importata dovreste scrivere o meglio ancora, terroristi, e da milanese ne farei volentieri a meno. E’ ora chiamare la cose col giusto nome e me ne frego di giudizi e sentenze di soliti benpensanti e bigotti da tastiera. Queste sono *bestie* fuori dalla jungla e scambiano le città per territori da marcare. (Dico BESTIE, visto che *mordono* pure all’occorrenza, riservate perciò l’argomento “razzismo” per i vostri pranzi ufficiali o nei salotti dei parrucchieri per signora) Questa feccia merita in partenza una bella dose di randellate e di calci in bocca nella maniera piu’ sporca e sionista che il denaro possa comprare, e se dico queste cose è perchè non ho certo nè voglia, nè intenzione di farmi ammazzare per strada. Chi vuol capire capisca.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here