Furto stelle di David Milano Cimitero Maggiore, Pisapia disapprova ma alla sicurezza meneghina chi provvede?

“Condanno con forza l’atto di profanazione che ha portato a trafugare i 13 simboli ebraici dalle tombe nel Cimitero Maggiore. Esprimo solidarietà ai familiari e a tutta la comunità ebraica”, sono le dure parole con cui il sindaco Milano, Giuliano Pisapia, si è espresso riguardo il deprecabile furto di 13 stelle di David, avvenuto domenica 14 aprile presso il Cimitero Maggiore di via Jona.

 

Le stelle a sei punte, note anche come “scudo di David” (in ebraico “Magen David”) e simbolo dell’ebraismo, sono state asportate da alcune lapidi ad opera di sconosciuti.

 

A lanciare l’allarme è stato il custode del cimitero; l’uomo infatti, resosi conto dell’accaduto, ha immediatamente allertato le forze dell’ordine. Pochi minuti dopo, la Polizia locale e gli agenti della Digos e dalla Scientifica erano già al lavoro .

 

Dai rilievi effettuati in loco non risulterebbe la presenza di scritte antisioniste, né di  danneggiamenti alle altre tombe del cimitero.

 

In assenza di rivendicazioni, quindi, tutte le piste – da quella politica neonazi a quella antisionista –  rimangono aperte. Il tutto considerando comunque che, nonostante lo scarso valore intrinseco delle stelle – costruite in ferro battuto -, quella del furto rimane l’ipotesi più credibile.

 

Ogni atto di violenza, ogni mancanza di rispetto, verso qualunque religione o comunità è una macchia che deve trovare la condanna unanime di tutta la città” è stata la conclusione di Pisapia.

 

Tutto questo è accaduto durante due giorni dedicata dalla Comunità ebraica di Milano alla commemorazione dei soldati e i civili caduti per Israele, la cui relativa cerimonia del  “Yom Hazikkaron” si è svolta ieri sera, e ai festeggiamenti del 65o anniversario della nascita dello Stato di Israele, che avranno corso invece quest’oggi.

 

E mentre il Sindaco snocciola parole di grave rimprovero, tra i reati registrati dalla Questura di Milano nel 2012, nella nostra città, si ricordano:

– stupri, nei primi 4 mesi del 2012 aumentati rispetto all’anno precedente del 45,7%.

– furti con strappo (aumentati del 15%), 1.971 (164 al mese e 5 al giorno)

– furti in negozio (aumentate del 23%), 11.532 (961 al mese e 32 al giorno)

– furti in abitazione (aumentati del 40%), 21.591 (1800 furti al mese e 60 al giorno).

– rapine, 4.936 (411 al mese, 14 al giorno)

– rapine  per strada, 2621 (218 al mese, 7 al giorno)

– furti con destrezza, 25.517 (2.126 episodi al mese e 70 al giorno)

– rapine in pubblica via, 2.621 (218 rapine al mese e 7 al giorno).

– furti in auto in sosta, 28.165 (2347 al mese e 78 al giorno)

– raddoppio della presenza dei rom,  con l’istituzione di un tavolo permanente da parte della Prefettura 

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:
Per i Rom a Milano stanziati 6 milioni di euro, ecco tutte le spese del Piano approvato dal Comune

Furto dipinto chiesa San Gregorio Magno Milano via San Gregorio, la crisi della sicurezza meneghina colpisce ovunque

Scippo basilica Sant’Ambrogio Milano, signora buttata a terra e depredata della borsa

Furto reliquia Santa Natalia Milano chiesa San Lorenzo Maggiore; nella città dell’Expo, la sicurezza è tornata al Medioevo

Furto elemosine Chiesa piazza Wagner Milano, più non si investe sulla sicurezza, più le fasce a rischio si gettano nella microcriminalità

Furto strumenti musicali chiesa evangelica via Fabio Massimo, a Milano non c’è proprio più il minimo rispetto

 

S.P.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here