Ragazza aggredita Milano via Neri, presa a pugni in faccia e ferita con un coltello alle 3 del pomeriggio

Un altro caso di ragazza aggredita a Milano e, per di più, in pieno giorno.

 

Dopo il caso della 21enne che, domenica scorsa, si è vista aggredita da alcuni ladri penetrati in casa da una finestra e, cercando di istintivamente di opporsi, ha rimediato una coltellata all’addome, purtroppo il bollettino non finisce ancora.

 

Nella città, infatti, dove le violenze sessuali, nei primi 4 mesi del 2012, sono aumentate del 47,5% rispetto all’anno prima (dati della Questura di Milano, ndr), la nuova vittima è una giovane di soli 20 anni, presa a pugni in faccia e ferita con un coltello poco prima delle 15 del pomeriggio.

 

Secondo quanto ricostruito, la ragazza, mentre camminava tranquilla assieme al proprio cane, in via Pompeo Neri è stata avvicinata da due sconosciuti.

 

In base a quanto spiegato dagli Inquirenti, la giovane non aveva con sé la borsa, né alcun oggetto di particolare valore.

 

Una volta quindi resosi conto, i malviventi, che non potevano rapinarla, i ladri hanno deciso di prenderla a pugni in faccia, ferendola pure con un coltello. Dopodiché, senza mai scoprirsi il volto, si sono dileguati.

 

Fortunatamente, la ragazza non è in pericolo di vita, ed è stata portata all’ospedale San Paolo.

 

I due uomini sono al momento ricercati.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Ritirati militari Milano, alla vigilia dell’agosto la città perde 350 uomini preordinati alla sua sicurezza

Violenze sessuali Milano, in piazza Armellini 12enne palpeggiata in pieno pomeriggio; nella nostra città le violenze sessuali sono aumentate del 45,7% rispetto al 2011

Sicurezza a Milano, il console Usa: “Milano è insicura”, Pisapia “Sono stupito”. Di seguito i dati della Questura

Rapine via Vespri Siciliani e via degli Apuli Milano, ancora donne picchiate selvaggiamente

Sicurezza Milano, in via Salerno nuova aggressione ad una maestra ma per Pisapia Milano è sicura e vivibile, elenco rapine e stupri ultimi 20 giorni

Donna stuprata Milano via Val di Non, minacciata e trascinata in una palazzina abbandonata

Ragazza rapinata via Tosi Milano, ancora una giovane straniera vittima dei criminali meneghini

 

Di Redazione

Nella Foto:  l’assessore alla Sicurezza di Milano, Marco Granelli

3 COMMENTI

  1. A Milano è diventato pericoloso vivere. Spero ritornino i militari perchè un centinaio di poliziotti in piu’ servono a ben poco.Non capisco il disinteresse di questo sindaco . Io consiglio a tutti di comprarsi lo spray al peperoncino, non costa molto, e lo si trova nei negozi di armeria; dobbiamo dubitare di chiunque non conosciamo anche se vestito bene, NEL MIO PALAZZO IN PERIFERIA, ABBIAMO LE TELECAMERE DA POCO E CI SONO STATi FURTI O TRUFFE, ULTIMAMENTE DONNE NORMALI SUI 50 ANNI, TRAVESTITE DA ARABE PER NON FARSI RICONOSCERE, SI RECAVANO PRESSO CASE DI VECCHIETTE PER DERUBARLE CON TRUFFE

  2. Già i militari… Ma se il signor sindaco si ostina a considerare Milano un oasi di pace come si può sperare in un cambiamento?ma se succedesse qualcosa a qualcuno di famiglia?che direbbe?Milano è pericolosa molto molto pericolosa mi chiedo se è necessario scendere in piazza per ottenere qualcosa..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here