Truffa urto specchietto Cinisello, un lettore esasperato: “E’ la quarta volta che mi succede”

TrafficoDi seguito la segnalazione inviata alla nostra Redazione (redazione@cronacamilano.it) da un lettore colpito per la quarta volta dall’intramontabile truffa dell’urto dello specchietto: “Pubblicate il mio annuncio questa e la 4 volta che mi capita, due in un anno!”. L’ultimo caso è accaduto la scorsa settimana: “Avviso i cittadini di Milano e Cinisello a non fermarsi e non scendere mai per nessun motivo: chiudetevi in macchina e usate gli spray anti-aggressione nel caso vi impediscano di andarvene!”. Nel dettaglio:

 

LA TRUFFA, FERMI AD UN SEMAFORO – “Buongiorno, volevo segnalare un’altra truffa dello specchietto – esordisce il lettore.

– “E’ accaduto giovedì 6 giugno 2013 di primo pomeriggio – prosegue. – Erano le due, ero appena uscito dal lavoro ed ero fermo al semaforo di Cinisello Balsamo, di fianco alla metro centro commerciale.

 

L’URTO E LA RICHIESTA DIFERMARSI, AVANZATA DAI MALVIVENTI – “Appena partito supero un’auto che aveva rallentato fingendo di svoltare a destra – continua a spiegare il nostro lettore, – e sento ‘sbam!’, il classico suono metallico sulla carrozzeria lato passeggero, poi noto una macchina bianca che mi suona e mi dice che gli ho toccato lo specchietto.

 

“HO VISTO LE FACCE, SONO 2 PREGIUDICATI” –  “Io non mi son fermato e  gli ho detto di non rompere – sottolinea il lettore.

– “Erano due – prosegue il cittadino, – un uomo e una donna sui 50 anni, di corporatura robusta, e ho riconosciuto le facce: sono pregiudicati per lo stesso reato a danni di anziani e per aggressione fisica e rapina impropria.

 

IL CONSIGLIO PER TUTTI GLI AUTOMOBILISTI: CHIUDETEVI IN AUTO – “Avviso i cittadini di Milano e Cinisello a non fermarsi – esorta il cittadino, – e non scendere mai per nessun motivo. Chiudetevi in macchina e usate gli spray anti-aggressione nel caso vi impediscano di andarvene.

 

“E’ LA QURTA VOLTA CHE MI SUCCEDE” – “Pubblicate il mio annuncio –  conclude il nostro lettore, – questa e la 4 volta che mi capita due in un anno.

 

Leggi anche:

Trucco urto specchietto Milano via Cenisio, un lettore: “Pubblicate la mia disavventura per aiutare i cittadini a non cascarci”

Truffa con urto specchietto Opera, denunciata rom residente in un campo di Milano

Tentato furto Rolex Milano via Giovanni da Procida, vittima scrive a CronacaMilano e racconta la dinamica dell’aggressione

Truffa urto specchietto Assago, vittima una lettrice che ci racconta come ha messo in fuga gli imbroglioni

 

Di Redazione

21 COMMENTI

  1. Mi dispiace ma questa segnalazione ha dell’incredibile, la “vittima” dice che conosce i presunti truffatori e sa che sono pregiudicati, mi chiedo come? Non li ha denunciati pur sapendo che stavano commettendo un reato, ed invita le persone all’autodifesa oltretutto con lo spray che non serve a un cazz, invece di esortare a chiamare le forze dell’ordine.

    Signori prima di pubblicare certe cose, leggetele, questo è sbarellato.

    • Paolo, ma mettiamo il caso che la persona in questione sia un operatore della pubblica sicurezza che, in forma anonima, ci ha inviato questa segnalazione, può essere? La cosa ha di per sé le caratteristiche di una segnalazione concreta. Il fatto è accaduto anche a Milano più volte. Noi ci limitiamo a darne notizia.

    • Gentil signor Paolo,
      che cosa ha dell’incredibile la mia disavventura??
      io dico le cose come stanno ed è mio dovere informare e aiutare gli altri cittadini escluso i maleducati come lei che sono ignoranti.

      Secondo gli spray anti aggressione eccome se servono e fanno fanno e sono di libera vendita eccome se fanno caro io mi sono salvato grazie a quello.

      Terzo non ho chiamato la polizia perchè ero di fretta e ti preciso che i due tipi li ho riconosciuti tramite una foto vista da internet su una cronaca anno fatto la stessa cosa a danni di anziani e anche se li beccano dopo 4 mesi sono già liberi a rompere alla gente .

      Io invece informo che ebbene non mancare di rispetto allepersone che anno subito una ingiustizia e sono state vittima di delinquenti e ringrazia che non l’ho denunciata per ingiurie.

      Impari l’educazione và.

      • egr:
        Sig. PIETRO:
        è inutile arrabbiaarsi.
        Anche a mè che scrivo questa disavventura è capitata per ben 2 volte.

        Agli autori “non è andaa felicemennte a buon fine”

        Certamente Nessuno La stà prendendo in giro; ( anzi )
        Le invio tutta la mia solidarietà, ma purtroppo
        VOLERE O VOLARE, la relaltà che vive Lei e vivo pure io
        impone la LEGITTIMA DIFESA
        adesso basta basta subire e sorbire questi sciancati sociali !

      • Cosa ha di incredibile?

        1- Mi deve dire come fa sapere che sono pregiudicati la cosa della fot su internet fa abbastanza sorridere
        2- Consigliare gli spray è una cosa allucinante considerando che sono inefficaci e se male usati pure inutili

        Ma tralasciando questi due punti, la cosa ancora più grave è che non ha chiamato la polizia, direi che questo è a dir poco ridicolo.

        Qui non è questione di educazione, ma di dare messaggi sbagliati

        Se vuole denunciarmi per ingiurie s informi prima su cosa sono le ingiurie, ah ovviamente la invito a fare denuncia no problem da parte mia anzi faccia pure

    • Egregio.Sig.Paolo,
      Le rispondo un ultima volta non ho chiamato la polizia perchè la cosa si è risolta tranquillamente se no avrei usato lo spray e poi avrei chiamato la polizia quindi io do solo messaggi giusti alla mia popolazione Milanese .

      Visto che lei non è altro che un comunista del cacchio e un gran moralista.
      Visto che continua a dire che gli spray anti aggressione sono inutili e inefficati venga che se vuole te lo faccio provare su di te poi vede come e inutile .

      Comunque la redazione ha dato ragione a me non a un ignorante moralista come lei.
      buona giornata e buon lavoro se ne ha uno.

      • Non sono comunista, ma credo che questo centri poco. Ritengo che il discorso verta su altri problemi, lo spray al pepe( l’unico concesso in italia) non sempre è utile, consigliarlo rispetto al dire” chiamate le forze dell’ordine” rischia di creare un eserciti di persone che spruzza a caso su persone senza motivo.

        Oltretutto mi permetto di dirle una cosa, lo spray nebulizzante ( quello italiano) jin caso di vento torna in faccia all’utilizzatore…

  2. Gentile signor Paolo, Lei come me e tanti cittadini di Milano subiamo la deliquenza di tutti i giorni, putroppo in silenzio e lo dico rassegnati. Rassegnati xchè a parte qualche spiritoso che può o non vuol credere a quanto capitatole, chi ci dovrebbe tutelare non interviene. Basti pensare al ” picconatore ” che ha ammazzato 3 persone: fatto passare per un poverino disadattato lui e mi passi per idioti tutti quelli che non hanno avvisato le forze dell’ ordine…
    Chi non le crede, chi non mi crede posso far sentire una certa telefonata da me fatta al 112…e poi si capirà xchè a volte la gente non chiama…non solo xchè a volte reagisce e passa pure dalla parte del torto. Su un commento poi….le catene….mettiamole ai delinquenti.. ai cittadini onesti dalle catene liberiamoli.
    La sua storia è credibile e capita sempre più spesso. Dire che uno le situazioni se le va a cercare vuol dire essere persone di basso livello. La libertà, la sicurezza, il lavoro sono beni preziosi da tutelare. Cordialità Carlo

      • Ha ragione il sig.Carlo siamo due contro uno .

        la smetta di dire stupidate.

        Ho cose più importanti da fare che discutere con gente come lei.

    • La ringrazio per avermi dato ragione lei e l’altro signore faybo .

      Per quanto riguarda il Sig.paolo per lui purtroppo se subirà atti di delinquenza da parte dei disonesti e pregiudicati rischierà cose brutte se non impara a difendersi da solo oltre che chiamare la polizia che spesso non viene.

      Le dico una cosa Dove lavoro io 4 anni fà mi anno rubato la moto che avevo da un mese nuova fiammante era legata con due lucchetti sotto il cancello della mia ditta un giorno, è arrivato un furgoncino e in 4 nomadi b….. me l’anno sollevata e portata via io ho immediatamente chiamato la polizia e dettato il numero di targa del furgone lei pensa che la polizia sia arrivata macche non son neanche venuti..

      Dica al sig.Paolo che la polizia e molto efficente vedi come sono efficenti se ne sbattono i c…..e noi cittadini siamo noi a farne le spese la polizia non fà nulla e la gente se e frega quindi si alla autodifesa.

      Solo i comunisti come il sindaco che abbiamo noi son dei meriti sciocchi e non reagiscono alla tutela di tutti e a mezzi anti delinquenza.

      • Le ribadisco che la parte politica non ha nessun senso in questo discorso e comunque non sono comunista, i comunisti si sono estinti.

        Sono cresciuto in quartiere molto poco bello della periferia di Milano i crimini purtroppo so bene come sono e so bene cosa vuol dire difendersi, proprio per questo sconsiglio l’autodifesa al comune cittadino.

        Se lei non comprende che un’arma nelle mani di chi non sa usarla è peggio che non averla non posso farci molto, probabilmente nella sua vita ha fortunatamente avuto poche occasioni per doversi difendere io purtroppo no e parlo perché tristemente conosco certe cose.

        Lei deve avere fiducia nelle istituzioni, certo lo so, per i furti spesso non si risolve molto denunciando ma in altri casi tipo quello dello specchietto serve usare il cervello e non le mani.

        Se un autista mentre si ferma allerta i cc o la polizia intanto questi arrivano, e tergiversando con il presunto truffatore lo si fa arrestare.

        Spero di essermi spiegato in maniera chiara, anche se comprendo che a volte scrivendo ci si fraintende.

  3. Ho notato che se tento di rispondere al signor pietro non lo pubblica poco male scrivo qui.

    Ammesso che lei abbia visto le foto sul web e riconosciuto al 100% che erano due temibili delinquenti.

    Incentivare l’autodifesa dimostra che si ha ben poca conoscenza del pericolo di una difesa mal fatta. In questo caso ovvero il suo si deve chiamare la polizia e lei non l’ha fatto. Qundi se questi sogggetti che lei afferma essere due pregiudicati hanno fatto dei reati quel giorno indisturbati non è sicuro colpa mia.

    La minaccia che lie mi fa di querela le confesso che mi fa sorridere, e la esorto a farlo. purtroppo non tutti temono la querela quindi da parte mia se lei crede di essere nella ragione la invito a farlo.

    Altra cosa. le consiglio di imparare bene cosa sono le ingiurie e come si verifica il reato.

  4. Gentile signor Paolo, quello che ho scritto corrisponde al vero. Tefonata al 112 per segnalare la presenza diciamo così di gente poco per bene, chiedo intervento di una volante, risposta dell’ operatore, ” vedo se posso di mandare a vedere ma putroppo non possiamo fare nulla” . Sconcertato sottolineo due cose: il tentativo di vendita di roba rubata ed di un certo apprezzamento verso mia figlia ( si chiamano tecnicamente molestie ) risposta cosa ci vuol fare…tutta Milano è così. A questo punto spazientito dico all’ operatore sempre del 112 ( la chiamata è durata circa 20minuti ) che so benissimo che la conversazione è registrata ( sono nel settore delle Tlc ) e che se non fossero intervenuti mi sarei difeso da solo. Vuol sapere la risposta ? Vedo di riuscire a mandare una pattuglia. Premesso: non sono un fuori di testa che telefona alle forze dell’ Ordine per segnalazioni anonime ( lascio sempre i miei dati e recapito telefonico ) o per sfogare le frustrazioni che ci riserva la vita ma una persona con moglie, bimbe ed un lavoro onesto che spero di mantenere. Rimane il fatto che la pattuglia non s’ è vista. Non mi perdo d’animo anche perchè vedo in me ed altri cittadini l’ onestà e la voglia di cambiare. Giusto giovedì scorso. Pattuaglia del 112, sono in bici con la figlia piccola. Li fermo, sono molto gentile e racconto quanto capitatomi la domenica, della telefonata di 20 minuti. Mi chiedono: i colleghi sono poi usciti. No. Mi guardano rassegnati ed in cuor loro capisco che hanno le mani legate. Gli faccio una proposta: salgo con voi sulla pattuglia e vi faccio vedere la situazione della zona ( ps: metre scrivo, ho lasciato casa con 4 poverini .. diciamo così ciucchi persi – alle 7.20 del mattino basta poco per capire di cosa vivono..si dice espedienti ) mi danno del coraggioso ma non lo possono fare. Mi dicono di andare a far denuncia al distretto. Concludo: quando vedo una vechietta scippata della pensione che entra in caserma ( se vuole dico anche quale..ci lavora un maresciallo che abita nel mio palazzo ) ed il piantone di turno anzichè consolarla … gli dici pure di non alzare la voce, di stare zitta perchè l’ avrebbe allontanata… si immagini come io e gli altri presenti ci siamo sentiti… Questa gentile Paolo è vita quotidina di Milano, spaccati di vita vissuta. Forse chi ci governa ( tutti indistintintamente ) vivono altrove. Cordialità Carlo

    • Signor Carlo però parliamo di situazioni differenti. La truffa dello specchietto è appunto una truffa, il truffatore spesso non è pericoloso, ma vuole truffare, non è un rapinatore.

      Incitare alla violenza e non all’utilizzo delle forze dell’ordine può scatenare reazioni pericolose, e ripeto chi non si sa difendere anche con 1 pistola ha la peggio. Non voglio ripetermi ma alcune persone che hanno provato certi quartieri e certe realtà sanno di cosa parlano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here