Bambino investito via Monte Popera Rogoredo Milano, è grave ma non in pericolo di vita

E’ successo poco dopo le 15 di ieri in via Monte Popera, zona Rogoredo.

 

In base alle prime informazioni, il drammatico evento ha coinvolto un bambino egiziano di 10 anni, sui pattini, e un anziano di 84, in auto.

 

Per motivi ancora da acculare (pare che il bimbo stesse attraversando la strada, ma non sulle strisce pedonali),  il veicolo ha investito la giovanissima vittima; il conducente si  è subito fermato, mentre, aiutato da alcuni passanti, ha prestato le prime cure in attesa dell’ambulanza.

 

Seppure in condizioni serie, il bambino non rischierebbe la vita; i medici del Niguarda, infatti, gli avrebbero riscontrato la frattura di una clavicola e una contusione polmonare, ma starebbe bene.

 

Sul luogo sono sopraggiunti anche gli agenti della Polizia locale, al fine di eseguire tutti i rilievi necessari ad acclarare la dinamica dell’accaduto.

 

Solo l’altro ieri altri due drammatici incidenti sono accaduti ancora a Milano:

Bambina investita via Sant’Arialdo Milano, era sulle strisce e stava andando in oratorio

Anziana investita da tram via Giambellino Milano, signora di 89 anni in codice rosso

 

INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here