Rissa discoteca via Padova Milano, buttafuori ferito da banda di rom, tra spari e coltellate

Erano circa le 4,40 di sabato 29 giugno 2013 quando, all’esterno di una nota discoteca di via Padova, è scoppiata una rissa tra 8-9 nomadi e gli addetti alla sicurezza del locale.

 

Secondo la ricostruzione spiegata dalla Polizia, i buttafuori avrebbero cercato di allontanare i rom che, fino a quel momento, avevano creato non pochi problemi all’interno della sala.

 

Una volta trovatisi tutti sul marciapiede antistante la discoteca – il locale, tra l’altro, frequentato perlopiù da immigrati, non è nuovo ad episodi del genere – per i protagonisti dello scontro è stato un attimo passare dalle minacce direttamente alle vie di fatto.

 

Spintoni, schiaffi, pugni. Dopo il parapiglia iniziale, però, la situazione è degenerata.

 

Uno dei nomadi, infatti, ha estratto un coltello con il quale ha ferito al braccio un buttafuori, un cittadino romeno di 41 anni. Ma non è tutto.

 

Si è infatti sfiorato il dramma  quando uno dei delinquenti, prima di darsi alla fuga con il resto della banda, ha esploso due colpi di pistola, fortunatamente senza colpire nessuno. Poi il fuggi fuggi generale.

 

Tre dei nomadi, poco più tardi, sono stati intercettati a bordo di un’auto da una pattuglia della polizia, in via Mambretti.

 

I tre giovani, di 24, 18 e 16 anni, portati immediatamente in Questura,
sono risultati essere nati in Italia e residenti nel campo nomadi di Baranzate, in via Monte Bisbino, nell’hinterland milanese.

 

A bordo della loro auto non sono state trovate armi da fuoco ma, fuori dal locale, sul selciato, i poliziotti hanno recuperato i bossoli dei proiettili esplosi poco prima.

 

I tre fermati, che sono stati sottoposti alla prova dello “Stup” per accertare se addosso avessero tracce di polvere da sparo, sono stati riconosciuti dal buttafuori ferito come gli appartenenti al gruppo degli aggressori.  Per il 41enne, medicato presso il San Raffaele, si è resa necessaria una prognosi di 15 giorni.

 

La morsa della microcriminalità, quindi, sembra non voler allentare la presa su via Padova.

 

Il quartiere, simbolo cittadino di quel meltin pot di popoli che in altre metropoli europee è sinonimo di civile convivenza e arricchimento culturale, nonostante le mille promesse di rilancio pronunciate dalla vecchia e dalla nuova giunta comunale, continua a rimanere terra di nessuno, alla mercé di piccoli o grandi delinquenti che siano.

 

Ogni tentativo di integrazione sociale, infatti, promosso dalle associazioni culturali di zona, con il beneplacito delle istituzioni, si scontra con la realtà, diventata ora, a discapito dei tanti onesti cittadini che vi abitano da sempre, di degrado e miseria.

 

Proprio i cittadini onesti sono pertanto i primi a sentirsi abbandonati e, a conti fatti,  mal digeriscono le demagogiche promesse snocciolate dai politici.

 

La sensazione diffusa è che i quartieri periferici di Milano siano degli ottimi serbatoi di voto da cui attingere in fase di campagna elettorale ma, troppo presto, dopo le mille promesse, finiscono con l’essere dimenticati e lasciati a se stessi.

 

Un malcostume di chi ci amministra che, purtroppo, sembra duro a morire.

 

INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro

 

Leggi anche:

Per i Rom a Milano stanziati 6 milioni di euro, ecco tutte le spese del Piano approvato dal Comune

Abusivi in appartamenti via Verrazzano Milano zona via Padova, la protesta di un residente: mancano interventi concreti

Degrado via Padova Milano, segnalazione e foto di una lettrice disperata: Sono stata più volte aggredita e insultata, sanno che qui non ci sono controlli e fanno quello che vogliono

Degrado via Padova Milano, le nuove segnalazioni dei residenti: Chi ci crede che il Comune voglia davvero risolvere i problemi della zona?

Rom zona 4 Milano e problemi con residenti, tutto quello che il Comune non dice, ma i cittadini scrivono

Droga, degrado e molestie Milano giardini piazza IV Novembre, la segnalazione di un lettore che chiede: Sindaco, dove sei?

Caiazzo Centrale, un lettore: “Pisapia non aveva detto che avrebbe impedito la formazione di nuovi ghetti cittadini? Invece non interviene nessuno!”

 

S.P.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here