Donna stuprata via Padova parco Trotter Milano, presa a calci e pugni e trascinata dietro un cespuglio

AggressionePresa a calci e pugni finché non è crollata a terra tramortita. Poi, brutalmente violentata dopo essere stata trascinata dietro un cespuglio.

 

E’ la triste e drammatica vicenda di cui è stata protagonista, lunedì 1 luglio 2013, intorno alle 23, una badante 50enne di origini ucraine, all’interno del parco Trotter, in zona via Padova.

 

Secondo la ricostruzione degli Inquirenti, la vittima si era recata al parco con un gruppo di amici latinoamericani, per trascorrere qualche ora in serenità.

 

Ad un certo punto, dopo essere rimasta da sola, un ragazzo di 20 anni, peruviano, irregolare, l’ha raggiunta alle spalle, tentando un primo goffo approccio attraverso volgari apprezzamenti, per nulla graditi da parte della donna.

 

Di fronte al rifiuto della straniera, il peruviano, in evidente stato di ubriachezza, l’ha tempestata di colpi, prendendola a calci e sferrandole numerosi pugni.

 

A questo punto, per il delinquente non è stato difficile trascinare il corpo esanime della 50enne dietro un cespuglio e abusare di lei.

 

Ad allertare le Forze dell’Ordine è stata una peruviana amica della donna, accortasi all’improvviso di quanto stesse accadendo a poche decine di metri da lei.

 

Quando gli uomini della Mobile sono giunti sul posto, hanno bloccato lo stupratore.

 

In seguito ai controlli effettuati, il 20enne è risultato un nullafacente con precedenti per rapina, violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

 

Mentre per lui si sono aperte le porte del carcere, la vittima, invece, è stata condotta presso la clinica Mangiagalli, dove i medici del “Centro vittime violenza sessuale” hanno confermato il drammatico abuso.

 

Non subire violenza sessuale è un diritto elementare e va difeso fermamente“, è la frase che compare all’interno della pagina Internet del Soccorso Violenza Sessuale della Clinica Mangiagalli di Milano, “S.V.S.” (http://www.asl.milano.it/user/Default.aspx?SEZ=2&PAG=281&NOT=1642),

 

Si tratta di un servizio realizzato attraverso una convenzione fra l’Asl di Milano e la
Fondazione Irccs Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico.

 

In caso di violenza sessuale, ricordiamo che la prima cosa da fare è quella di rivolgersi proprio al centro in questione, al numero 02/55032489.

 

Secondo i dati della Questura di Milano, nel 2012, nella nostra città, le violenze sessuali sono aumentate del 9%, con 462 casi all’anno, pari a 1,2 violenze sessuali compiute al giorno.

 

Di seguito l’aumento anche delle altre tipologie di reato, sempre basati su fonte ufficiale:

 

– rapine in abitazione: +52,3%

– rapine in esercizi commerciali: +30,2%

– rapine in pubblica via: 5,2%

 

– furti con strappo: +23,5%

– furti con destrezza: +4,6%

– furti in abitazione: 9,3%

– furti in esercizi commerciali: 10,5%

 

INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro

 

Leggi anche:

Sicurezza Milano, in via Salerno nuova aggressione ad una maestra ma per Pisapia Milano è sicura e vivibile, elenco rapine e stupri ultimi 20 giorni

Violenze domestiche, cronaca, legislazione, indirizzi per avere aiuto di primo soccorso e dopo l’emergenza

Donna stuprata via Giambellino Milano, preso un iracheno clandestino

Stupri Milano, nell’ultimo mese 26 casi di violenza sessuale, 7 dei quali su minori e 19 su maggiorenni, dati

Stupro ragazzina tredicenne Milano, identificato presunto stupratore mentre molestava altre due ragazzine in metropolitana

Stupro parco Nord Milano in fase di accertamento, forse sesta aggressione in una settimana

Ragazza aggredita Milano zona Stazione Garibaldi, la vittima scrive a CronacaMilano ed esce dal silenzio

Ragazza stuprata sul treno Milano Modena, è allarme per il quarto caso di violenza in tre giorni

Rapina e tentato stupro Milano via Bruzzesi, è la terza violenza in due giorni, questa volta ai danni di una 66enne

Tentato stupro Milano metropolitana Lambrate, la sbatte a terra e si cala i pantaloni

Donna stuprata Milano parco Villa Litta dopo aver portato i figli a scuola, è la seconda in due giorni

 

S.P.

3 COMMENTI

  1. Purtroppo chi ne fa le spese sono sempre le persone che si fidano troppo, ma tanto ora 3 anni di condanna domiciliari/indulto e via fuori a stuprare felice.

    Ora aspetto l’elettore medio di pisapia che dirà che è colpa della moratti

  2. Ma il parco Trotter di notte dovrebbe essere chiuso, come saranno entrati?
    A Milano ci sono zone altamente a rischio specialmente via Padova e d’intorni .
    La prudenza non é mai abbastanza!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here