Anziane truffate Milano via Tito Livio e via Venosta, ecco cosa spiegare a genitori e parenti d’età

PisapiaE’ successo lo scorso venerdì in via Tito Livio e, solo un’ora dopo, in via Venosta. Due anziane truffate, entrambe di 87 anni, e depredate di poche centinaia di euro e qualche gioiello, ricordo di una vita. Gli espedienti, rivoltanti, sono sempre i soliti: un falso nipote e l’amica inesistente della figlia.

 

LA PRIMA TRUFFA, IN VIA TITO LIVIO – La prima truffa si è svolta alle 16.50.

– La vittima è una vecchina di 87 anni residente in via Tito Livio.

– L’anziana è stata contattata telefonicamente da un truffatore, che si è spacciato per suo nipote.

– Il delinquente, quindi, ha chiesto alla vittima del danaro, da utilizzare per comprare una casa all’asta.

– Una volta “abbindolata” l’anziana, lo spregevole truffatore le ha quindi spiegato di consegnare tutto ad un fantomatico notaio.

– La vecchina, purtroppo, ha così rastrellato tutti i contanti e preziosi che aveva in casa, riuscendo a mettere insieme 1.200 euro e pochi gioielli per un totale di 100gr di oro.

– Solo dopo aver messo il tutto nelle mani del truffatore, la vittima si è resa conto di cosa era successo veramente.
LA SECONDA TRUFFA, MENO DI UN’ORA SOPO IN VIA VENOSTA –  neanche un’ora dall’episodio, la seconda truffa, alle 17.45, ancora ai danni di una vittima più vicina ai 90 che agli 80.

– In base a quanto ricostruito, in questo caso la truffatrice è una donna.

– La spregevole malvivente, benvestita e garbata, ha agganciato la nuova vecchina mentre rincasava.  – A questo punto, la delinquente ha sostenuto di essere un’amica della figlia della vecchina, mandata a prendere il numero della tessera della pensione per poter ottenere i documenti per l’accompagnamento.

– Ovviamente fidandosi, l’anziana ha fatto salire la donna nel proprio appartamento.

– A questo punto, mentre la vecchina reperiva il numero, la delinquente è riuscita ad arraffare una spilla in oro, appoggiata su uno scaffale.

– Purtroppo, solo dopo mezz’ora l’anziana si è accorta di essere stata derubata.

 

COSA RICORDARE AGLI ANZIANI? – Come sempre, esortiamo a spiegare a genitori, parenti e conoscenti anziani le seguenti precauzioni:

– NON aprire MAI la porta / NON far mai salire in casa sconosciuti, anche se si presentino come poliziotti, carabinieri, dipendenti comunali o amici di figli/nipoti

– In questi casi, chiamare immediatamente il 112 (carabinieri) o il 113 (polizia), spiegando cosa sta accadendo. Le Autorità compiranno immediatamente i dovuti controlli

– Nel caso in cui lo sconosciuto si presenti spendendo un contatto con un figlio o un nipote, la vittima, prima di fare qualsiasi cosa, deve telefonare immediatamente il figlio o il nipote in questione, per verificare

– In più, è disponibile il numero del Comune di Milano, attivo 24 ore su 24, e dedicato esclusivamente agli anziani, 02-88456893.

 

L’AUMENTO DEI REATI, A MILANO, NELL’ULTIMO ANNO – Secondo i dati della Questura di Milano, del resto, nel 2012 i reati compiuti nella nostra città sono aumentati nelle seguenti modalità:

 furti con destrezza: +4,6%

– furti con strappo: +23,5%

– furti in abitazione: 9,3%

– furti in esercizi commerciali: 10,5%

– rapine in abitazione: +52,3%

– rapine in esercizi commerciali: +30,2%

– rapine in pubblica via: 5,2%

– violenze sessuali: +9%, con 462 casi all’anno, pari a 1,2 violenze sessuali compiute al giorno

 

INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro

 

Leggi anche:

 

Tentata truffa anziani via Bofferio Milano, custode fa arrestare finti Carabinieri

Truffe anziani Milano, si spaccia per nipote e ruba 5mila euro a una 83enne

Anziana truffata via Martinazzoli Milano, ladra entra nell’appartamento di una 90enne con la scusa di lasciare un foglietto ad una vicina

Anziana truffata via Gattamelata Milano, ennesima vittima raggirata, questa volta, da finto poliziotto

 

di Redazione

1 COMMENTO

  1. Spiace per la signora. Vorrei dire al Granelli che tutta via Tito Livio, Piazza Salgari, Cadolini, Sebino, Caroncini, sono state prese d’ assalto dalla delinquenza nostrana.
    Rom ed anche altre etnie, si sono impossessate di questa zona. La ex moglie di un noto cronista sportivo, poche settimane fa è stata rapinata con violenza alle 13,30 , quindi orario di movimento.
    Le ronde della Polizia fanno ben poco. Arrivano con la volante di turno, i malviventi si spostano di zona e ritornano.
    Se il controllo fosse serio, si chiederebbe i documenti e ci si accorgerebbe, proprio perchè malviventi, che queste persone sono irregolari, senza fissa dimora.
    In zona Ortomercato, oltre all’ ormai noto Ces, in procinto d’ essere inaugurato, assistamo al proliferare di camper abitati da Rom. Sono sette in tutto e su via Cesare Lombroso, i controlli sono fatti solo per il rispetto dei limiti di velocità.
    Tutto questo è noto, anche al consiglio di Zona 4, ma da parte della classe politica, nessuna soluzione, se non nell’ aggravare su una zona ormai depressa, altri problemi di ordine pubblico.
    Spiace vedere tutto questo degrado, incuria causati da una classe politica inefficace.
    Karl.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here