Corecom Lombardia, stornata bolletta telefonica da 112mila euro attribuita un cittadino. Storia, info e contatti

corecom_consiglioregionelombardia_368x173E’ giunta a conclusione una difficilissima pratica portata avanti dalla struttura di conciliazione del Corecom della Lombardia (Comitato regionale per le comunicazioni), nata dall’esposto di un cittadino. Il risultato, come vedremo, è decisamente di grande soddisfazione. I fatti ci vengono spiegati da un consigliere del Corecom stesso, Maurizio Gussoni:

 

“Il protagonista della vicenda – spiega Gussoni, – è un pubblico dipendente che, mandato all’estero per alcuni mesi per motivi di lavoro, si è visto poi recapitare una bolletta per il traffico dati del proprio cellulare di 112.000 euro. In pratica – precisa, – durante la permanenza fuori dall’Italia, il cittadino non si era reso conto che il proprio telefono rimaneva collegato alla rete Internet, producendo enormi volumi di traffico dati”.

 

A questo punto, poiché il dipendente non riusciva a venire a capo del problema e, una simile cifra, ne avrebbe annientato l’economia familiare, l’uomo ha deciso di rivolgersi al Corecom della Lombardia, Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni  competente per questa materia.

 

“I funzionari addetti – riprende Maurizio Gussoni – dopo aver contattato il gestore, nel corso dell’udienza di comparizione delle parti, hanno applicato la delibera dell’AGCOM che prevede l’obbligo a carico del gestore di avvertire il proprio cliente quando il traffico supera i 150 euro, al fine di ottenerne l’autorizzazione a continuare. Questo, nel nostro caso – aggiunge Gussoni, – non era stato fatto. Di conseguenza, il traffico che il ricorrente ha dovuto onorare è stato solo quello al di sotto della soglia prevista dalla delibera”.

 

Grande, dunque, il sospiro di sollievo per il cittadino, che al posto dei 112.000 euro richiesti, ha saldato il proprio debito versando una cifra inferiore agli 800 euro.

 

In qualità di membro del Corecom Lombardia, del quale faccio parte da molti anni, non posso che essere particolarmente orgoglioso di risultati di questo livello e così positivi per i cittadini”, ha dichiarato Gussoni”.

 

“E per questo – ha continuato, – non posso che ringraziare tutto il personale del Corecom che, in tutti questi anni, ha sempre dimostrato un’alta professionalità, ma anche (particolare che forse ancora più conta) un notevole attaccamento ad un organo istituzionale che hanno grandemente aiutato a crescere.

 

“Vedere risolto, nel giro di pochi mesi, un problema di questa entità, che avrebbe potuto rovinare l’esistenza di una famiglia – conclude Maurizio Gussoni, – fa capire quanto bene siano stati spesi il tempo, gli sforzi e le risorse che sono state indirizzate verso il Corecom. Un organo che, per sua natura, nasce proprio per essere a disposizione di tutti i cittadini e presta il proprio servizio in maniera totalmente gratuita”.

 

Per ulteriori informazioni sul Co.Re.Com, Comitato regionale per le comunicazioni:

– Via F. Filzi, 22

– 20124 Milano

– Tel. 02 67482300 – Fax 02 67482701-707

– E-mail corecom@consiglio.regione.lombardia.it

 

INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Di Redazione

1 COMMENTO

  1. mi fa piacere che CO.RE.COM abbia risolto il problema all’utente in questione. Solo io sono stata sfortunata con 6 mesi senza le chiamate in entrata e Co.Re.Com non ha certo preso le mie difese lasciando che venissi risarcita di 150 euro per 6 mesi di blocco lavoro

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here