Donna violentata da albanese Milano, è un irregolare con precedenti e 8 identità. Cosa fare e i centri da contattare in caso di stupro

ArrestoL’operazione è stata svolta dagli agenti del Commissariato “Mecenate” di Milano, della Polizia di Stato.

 

In base a quanto ricostruito, il protagonista della vicenda è un uomo albanese di 37 anni, irregolare in Italia.

 

Il soggetto è stato tratto in arresto dopo aver violentato la compagna, schiacciandole la testa con i piedi e minacciandola.

 

L’esecrabile atto è costato il carcere per il 37enne che, bloccato in zona Missori, è stato accusato di violenza sessuale e maltrattamenti.

 

Ma non è finita qui. Poiché l’uomo ha riservato diverse sorprese ai poliziotti.

 

Il cittadino albanese, infatti, è inizialmente è risultato avere numerosi precedenti penali e di polizia, per svariati reati contro il patrimonio e per spaccio di stupefacenti, per violenza sessuale e maltrattamenti nei confronti della sua compagna .

 

In più il 37enne, in quanto irregolare nel nostro Paese, è anche destinatario di un provvedimento di espulsione.

 

Infine, il “fantasioso” malvivente non si è lasciato scappare proprio nulla, perché ai controlli della Polizia di Stato è risultato avere ben 8 alias: sua identità, infatti, è associata a ben 8 nominativi diversi.

 

In caso di violenza sessuale, ricordiamo che a Milano esiste il Centro Vittime Violenza Sessuali della Clinica Mangiagalli. Si tratta di un servizio realizzato attraverso una convenzione fra l’Asl di Milano e la Fondazione Irccs Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico.

 

Nel dettaglio, il Soccorso violenze sessuali e domestiche Clinica Mangiagalli offre:

– assistenza sanitaria presso Pronto Soccorso del Policlinico 24 ore su 24 (via F. Sforza, 35)

– ascolto telefonico da parte di un’operatrice delle associazioni Telefono Donna onlus e SVS DonnAiutaDonna onlus;

– accoglienza e sostegno da parte di assistenti sociali e psicologhe;

– accompagnamento all’utilizzo dei servizi presenti sul territorio;

– consulenza legale, penale e civile da parte dell’associazione SVS DonnAiutaDonna onlus

– Clinica Mangiagalli via della Commenda 12, 20122 Milano

 

– PRIMO SOCCORSO:

– tel. 02 5503 2489

– 24 ore su 24, 365 giorni all’anno

– DOPO L’EMERGENZA

– tel. 02 5503 8585

– fax 02 5503 2490

– dalle 9.00 alle 17.00,

– dal lunedì al venerdì

svd@policlinico.mi.it

 

Per tutti i dati riguardanti le normative e la Legge in materia, CLICCA QUI 

 

Secondo i dati della Questura di Milano, nel 2012, nella nostra città, le violenze sessuali sono aumentate del 9%, con 462 casi all’anno, pari a 1,2 violenze sessuali compiute al giorno.

 

Di seguito l’aumento anche delle altre tipologie di reato, sempre basati su fonte ufficiale:

 

– rapine in abitazione: +52,3%

– rapine in esercizi commerciali: +30,2%

– rapine in pubblica via: 5,2%

 

– furti con strappo: +23,5%

– furti con destrezza: +4,6%

– furti in abitazione: 9,3%

– furti in esercizi commerciali: 10,5%

 

INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro

 

Leggi anche:

Sicurezza Milano, in via Salerno nuova aggressione ad una maestra ma per Pisapia Milano è sicura e vivibile, elenco rapine e stupri ultimi 20 giorni

Donna stuprata via Padova parco Trotter Milano, presa a calci e pugni e trascinata dietro un cespuglio

Violenze domestiche, cronaca, legislazione, indirizzi per avere aiuto di primo soccorso e dopo l’emergenza

Donna stuprata via Giambellino Milano, preso un iracheno clandestino

Stupri Milano, nell’ultimo mese 26 casi di violenza sessuale, 7 dei quali su minori e 19 su maggiorenni, dati

Stupro ragazzina tredicenne Milano, identificato presunto stupratore mentre molestava altre due ragazzine in metropolitana

Stupro parco Nord Milano in fase di accertamento, forse sesta aggressione in una settimana

Ragazza aggredita Milano zona Stazione Garibaldi, la vittima scrive a CronacaMilano ed esce dal silenzio

Ragazza stuprata sul treno Milano Modena, è allarme per il quarto caso di violenza in tre giorni

Rapina e tentato stupro Milano via Bruzzesi, è la terza violenza in due giorni, questa volta ai danni di una 66enne

Tentato stupro Milano metropolitana Lambrate, la sbatte a terra e si cala i pantaloni

Donna stuprata Milano parco Villa Litta dopo aver portato i figli a scuola, è la seconda in due giorni

 

Di Redazione

2 COMMENTI

  1. Ci risiamo!! ma cosa vuol dire “provvedimento di espulsione”? Significa che é staro fermato, individuato e quindi accertato che é un clandestino?. Quindi in teoria dovrebbero prenderlo sotto braccio e accompagnarlo al suo paese natale. Invece sembra che sia “destinatario”.. significa forse ..ok qui non puoi stare, adesso ti lasciamo libero ma sappi che te ne devi andare.. e secondo voi quello se ne va?.. “col cavolo” prima delinquo un po, poi se mi beccate mi mandate in galera, in Italia naturalmente. Al contrario non esisterebbero tanti clandestini nel nostro paese. Ma é possibile che solo noi combiniamo questi casini, ma non possiamo fare come gli altri paesi europei?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here