Polizia Parco Testori Milano, il Questore ha potenziato i controlli; il punto della situazione

Luigi-Savina-questore di MilanoPetizioni, esposti, raccolte di firme, mail, prove fotografiche: gli abitanti della zona 8 non sanno davvero più a che santo votarsi per cercare di porre fine alla situazione di estremo degrado che, da anni, affligge il Parco Testori, un’area verde situata tra Piazza Castelli e la stazione del passante ferroviario di Villapizzone.

 

Il Comitato Parco Testori, nato nel 2009, ha provato davvero in tutti i modi a sensibilizzare le autorità competenti delle giunte comunali che nel frattempo si sono susseguite in città ma, il più delle volte, senza ottenere risultati realmente risolutivi.

 

In una mail giunta alla nostra Redazione (redazione@cronacamilano.it) l’anno scorso, proprio di questi tempi, una lettrice e membro del Comitato lamentava l’uso improprio che veniva fatto del parco da parte di centinaia di persone che vi “organizzano picnic con accensione di fuochi e barbecue, tavoli dove viene praticato il gioco d’azzardo, vendita illegale di cibo e bevande alcoliche, musica a tutto volume fino alla mattina seguente, alberi e cespugli scambiati per bagni pubblici, con tutto quello che ne consegue. Senza parlare dei quintali di immondizia disseminata per il parco e che lo stanno rovinando in maniera irreparabile”.

 

Inoltre  non mancano gli schiamazzi (talvolta risse) che, accompagnati dal suono dei bonghi, il più delle volte proseguono fino all’alba. L’indomani poi, ad attendere i fruitori del parco più mattinieri, un vero e proprio campo di battaglia, tra cumuli di immondizia abbandonati tra gli alberi, pericolosi cocci di vetro a far capolino tra l’erba, materassi consunti abbandonati tra i cespugli e, addirittura, bombole del gas a rischio esplosione.

.
Semmai ce ne fosse stato bisogno, tale condizione di estremo degrado trova riscontro nei risultati del servizio ordinario di controllo effettuato gli scorsi giorni presso il Parco Testori da parte di una squadra interforze, voluta direttamente dal Questore, Luigi Savina (nella foto, ndr), in seguito alle numerosissime segnalazioni dei residenti sempre più esasperati.

 

Il bilancio dell’azione è di:

sei filippini, regolari e senza precedenti, che sono stati indagati per gioco d’azzardo,

– circa 2 mila euro in contanti sequestrati,

– una tonnellata di rifiuti da smaltire, tra i quali 200 kg di dubbia provenienza e pessime condizioni igieniche.

 

Secondo quanto riportato dalle forze dell’ordine, il parco, col sopraggiungere del weekend, diventa ricettacolo di numerosi stranieri – in gran parte filippini – che allestiscono vere e proprie cucine all’aperto con tanto di tavoli, ombrelloni, sedie, generatori di corrente, numerose casse di birra e tutto il necessario per scommesse clandestine.

 

Tutte cose note e stranote ai residenti che però, per una volta, forse avranno di che rallegrarsi: vista la gravità della situazione, infatti, le forze di Polizia hanno garantito che i controlli saranno frequenti e continueranno per tutta la durata della stagione estiva. I molesti frequentatori del parco stavolta sono avvisati.

 

INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Degrado parco Testori Milano, la segnalazione di una residente esasperata: “Non sappiamo più a chi rivolgerci”

Degrado giardini piazza Farina Milano, un residente scrive mail a Comune e Assessori da un anno, ma ancora non ha ottenuto nulla: “Aiutateci!”

Rom viale Corsica via Mezzofanti Milano, una lettrice: “Siamo preoccupati per i nostri bambini, l’area è un viavai di nomadi che si stanno allestendo un nuovo campo abusivo”

S.P.