Notte di San Lorenzo 10 agosto 2013, storia, curiosità e i posti migliori dove vedere le stelle cadenti tra Milano e Torino

stelle cadenti“La freccia s’accese volando tra le liquide nubi, arse e tracciò una scia di fiamma, si consumò e sparì tra i volubili venti. Così le stelle cadenti spesso si staccano dal cielo e trascinano correndo nel cielo una chioma lucente”. Così Virgilio descriveva il fenomeno delle stelle cadenti. Si tratta di stelle? Come si originano? Quando e come vederle? Cerchiamo di fare chiarezza sul tema.

 

LE STELLE CADENTI SONO STELLE? – La risposta è no. Una stella cadente non ha nulla a che fare con una vera stella. Si tratta, molto semplicemente, di scie luminose visibili ad occhio nudo nel cielo che sono causate da particelle di polvere e roccia (meteoroidi) che cadono dallo spazio nella nostra atmosfera, bruciando per attrito.

– E’ proprio il meteoroide che brucia a lasciare l’effimera e famosa scia delle stelle cadenti; le stelle cadenti, in realtà, sono chiamate meteore mentre la parte di stella cadente che non brucia e che raggiunge il suolo terreste è detta meteorite.

– In certi periodi dell’anno è probabile osservare delle “piogge meteoriche”; queste avvengono quando la Terra, orbitando attorno al Sole, attraversa delle regioni di spazio in cui si concentrano detriti rocciosi che sono lasciati, ad esempio, da una cometa.

– Queste piogge meteoriche vengono generalmente chiamate con il nome della costellazione dalla quale sembrano provenire. Le meteoridi, quindi, non provengono direttamente né dalle costellazioni né dalle relative stelle, ma hanno in comune ad esse la direzione.

– Il fatto che le piogge meteoriche sono catalogate con la regione del cielo da cui sembrano provenire è un utile modo per semplificarci la vita. Un esempio? Le leonidi si osserveranno in direzione della costellazione del Leone.

 

MESE CHE VAI, STELLE CADENTI CHE TROVI – Stelle cadenti solamente a San Lorenzo? Decisamente no. Le stelle cadenti, in realtà, ci sono tutto l’anno. E’ solo che una delle piogge meteoriche più osservate e famose ha il suo picco tra il 9 ed il 12 agosto di ogni anno.

– Quelle che vengono chiamate “Lacrime di San Lorenzo” sono, come detto sopra, delle piogge meteoriche originate dalle Perseidi. Il periodo è dal 25 luglio al 18 agosto, ma il picco del fenomeno avviene tra il 9 ed il 12 agosto. Nel momento di massima attività è prevista la visibilità di 50/100 meteore in una sola ora.

– Negli altri mesi, comunque, troviamo altre piogge meteoriche: Quadrantidi (1-6 gennaio), Lyridi di Aprile (19-24 aprile), Eta Aquaridi (1-8 maggio), Delta Aquaridi (15 luglio-15 agosto), Orionidi (16-27 ottobre), Tauridi (20 ottobre-30 novembre), Leonidi (15-20 novembre) e Geminidi (7-15 dicembre).

 

COME VEDERLE AL MEGLIO? – Tra 48 ore circa una gran parte dell’Italia sarà pronta, con il naso all’insu, per vedere una stella cadente ed esprimere un desiderio. Come vederle al meglio? Quali sono le condizioni migliori?

– La prima regola è molto semplice: spostiamoci da zone troppo illuminate ed andiamo alla ricerca del buio. Vanno bene le zone fuori città o, meglio ancora, montagna e campagna.

– Molto dipende anche dal meteo. L’ideale sarebbe avere un cielo sereno, ma tra il 9 ed il 13 agosto sono previsti rannuvolamenti e temporali sparsi. La giornata migliore, almeno qui al Nord, sembra però essere proprio quella di sabato 10 agosto.

– In che direzione guardare? Gli esperti consigliano a metà cielo di altezza e verdo est. Il radiante da dove proverranno le meteore è situato nella costellazione del Perseo; non è difficile individuarle se si parte dalle luminose stelle della costellazione di Cassiopea, dall’inconfondibile forma a W.

 

MILANO E DINTORNI: QUALCHE CONSIGLIO PER VEDERLE – Non siete in vacanza e volete passare una serata diversa dal solito guardando in compagnia il fenomeno delle stelle cadenti? Ecco qualche appuntamento che fa per voi.

– Il Planetario Civico Ulrico Hoepli di Milano, sito presso i giardini Indro Montanelli di C.so Venezia 57 organizza per il 10 agosto due eventi. Il primo, dalle 18.30 guidato da Monica Aimone, “Stelle cadenti: la notte di San Lorenzo” ed il secondo, dalle 21.00 diretto da Mauro Arpino, “La magia delle stelle cadenti – Le stelle che realizzano i desideri”. Biglietto intero 3,00 euro e ridotto (under 18 e over 60) a 1,50 euro.

– Sempre il 10 agosto, alle 21.00, dentro il Parco delle Cave ci sarà l’evento “La Notte delle Stelle Cadenti”. Una serata per guardare il cielo e ricordare Margherita Hack, la grande astrofisica scomparsa a giugno. L’osservazione del cielo si tiene nel prato adiacente alla Cascina Linterno con appositi telescopi. Partecipazione gratuita; info al 334 7381384.

– Interessante anche la tradizionale “Notte di San Lorenzo” al Castello Visconteo di Abbiategrasso. A partire dalle 20 sarà servita una cena a buffet con carne piemontese e birra agricola. Accompagneranno la serata della buona musica e l’osservazione del cielo organizzata dall’Associazione Vigevanese Divulgazione Astronomica. Prenotazione obbligatoria per la cena allo 02 94692458.

– Da tenere in considerazione anche l’evento organizzato dall’Osservatorio Ca’ del Monte di Cecima, Pavia. Dalle 21.30 del 10 agosto si terrà un viaggio fra riti e miti che legano l’uomo al cielo. Ingresso 10-5 euro. La prenotazione è caldamente consigliata al 327 3131137.

– Chiudiamo con l’Osservatorio Astronomico di Sormano, sito in località La Colma, nel comune di Sormano, in provincia di Como. Il 10 agosto, dalle 17.00 alle 24.00, l’osservatorio resterà aperto al pubblico per l’osservazione del fenomeno delle stelle cadenti. Non è necessaria la prenotazione.

 

TORINO E DINTORNI: QUALCHE CONSIGLIO PER VEDERLE – L’appuntamento “Un Cielo di Stelle al Parco Astronomico”, in programma per il 14 agosto all’Osservatorio Astronomico di Pino Torinese non può più essere prenotato: i posti sono esauriti.

– Quali alternative? Puntate sulla campagna e sulle zone al di fuori del cerchio cittadino. Magari in uno dei tanti parchi della collina, oltre il fiume Po. Il Parco della Maddalena, ma anche il romantico Parco Europa.

– Senza dimenticare la collina di Superga, Venaria Reale, il lago di Avigliana, il parco San Vito, il parco del Nobile ed il parco di Villa Genero.

 

UNA CURIOSITA’: STELLE CADENTI IN RADIO – E per chi sarà in viaggio durante quella notte? L’automobile decapottabile può essere un’idea, ma l’alternativa più suggestiva è sicuramente quella di assistere al fenomeno delle stelle cadenti con la radio.

– Ai più potrà sembrare strano quello che stiamo dicendo, ma se le nuvole minacciano di rovinare lo spettacolo della notte di San Lorenzo o se siete impossibilitati a mettervi con il naso all’insu non temete: c’è la soluzione che fa per voi.

– Basta sedersi in auto e sintonizzare la propria radio. Quando le meteore attraversano la nostra atmosfera creano delle scie di gas ionizzato su cui riescono a rimbalzare i segnali radio, viaggiando a distanze più grandi di quanto farebbero normalmente.

– Il trucco per “sentire” le stelle cadenti è sintonizzare la propria autoradio su una stazione commerciale che trasmetta in FM e che normalmetne non siamo in grado di ricevere nella nostra zona perché troppo distante.

– Cerchiamo, ad esempio, una radio locale di una città sita a 800/1000 km di distanza da noi. Basterà controllare su internet la frequenza di trasmissione e sintonizzarci.

– Normalmente si sentirebbero solamente alcuni suoni fastidiosi e disturbati, ma nel momento in cui il segnale radio rimbalza contro la meteora che attraversa l’atmosfera, per qualche momento si sente chiaramente il canale radio.

– A quel punto, alla faccia delle nuvole e delle luci delle città, possiamo anche esprimere il desiderio.

 

INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro

 

 

Leggi anche:

Fuochi d’artificio Ferragosto2013 in Lombardia: tutte le sagre, gli eventi e le feste sotto le stelle

Eventi gratis Milano agosto 2013, tutto su cosa fare, dove andare, di giorno e di sera

Negozi aperti agosto e Ferragosto Milano 2013, elenco ed orari

Fulmini: consigli utili per evitarli in spiaggia, in auto, in casa e in barca, dati e curiosità

Rimedi mal d’auto e nausea: cure, soluzioni naturali, sintomi, curiosità, consigli della nonna e info

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here