Polemica per multa Atm Milano, la passeggera aveva già obliterato il biglietto Trenord per il passante, fermo per un guasto, e si è appellata al controllore: “Mi sento cornuta e mazziata”

FirmaDi seguito la protesta inviata dalla nostra Redazione (redazione@cronacamilano.it) da una cittadina, la signora D.C., che si è trovata alle prese con un problema “logistico” iniziato alla fermata Lancetti del passante ferroviario (il cui biglietto fa capo a Trenord, non ad Atm) e, dopo aver proseguito con la metropolitana rossa per mancanza di treni a causa di un guasto, si è conclusa con una multa elevata da un controllore di Atm: “La sensazione è quella di essere stata ‘cornuta e mazziata’: ho pagato ben 2 volte la stessa tratta, con in più la multa, quando tutti i santi giorni ci sono persone che passano in 2 i tornelli con un solo biglietto o che li saltano addirittura”, ha scritto la nostra lettrice, che ha anche precisato: “E poi vogliamo anche commentare l’uscita del controllore ‘cosa volete che siano 13 euro a testa’? Evidentemente lui non fa fatica a guadagnarli”. Nel dettaglio:

 

AL PASSANTE FERROVIARIO FERMATA LANCETTI: BIGLIETTO AUTOMATICO E PRONTI A PARTIRE VERSO RHO-FIERA – “Buongiorno, un sabato di qualche tempo fa dovevo  andare in fiera a Rho – esordisce la nostra lettrice. – Mi reco in Lancetti per prendere il passante ferroviario e faccio il biglietto alla biglietteria automatica.

 

IL TRENO E’ STATO SOPPRESSO – “Guardo il tabellone e vedo che il mio treno è stato soppresso – aggiunge la signora D.C. Così, penso che prenderò il successivo.

 

LE CORSE SONO UNA OGNI QUARTO D’ORA? – “Oblitero il biglietto e chiedo informazioni all’addetto – racconta ancora la nostra lettrice, – che mi risponde che c’è un treno ogni quarto d’ora. Pertanto, scendo al binario e consulto il tabellone cartaceo con gli orari.

 

SABATO E FESTIVI: UNA CORSA OGNI MEZZ’ORA – “Mi accorgo che in realtà il sabato e festivi c’è un treno ogni 1/2 ora – specifica la cittadina.

– “Devo avvisare la persona che mi sta aspettando in Fiera che sono in ritardo – specifica – e, visto che il telefono non prende, risalgo.

 

SORPRESA: IL TRENO SUCCESSIVO E’ STATO SOPPRESSO, PER UN GUASTO – “Lì, guadando nuovamente il tabellone, mi accorgo che anche il treno successivo è stato soppresso, causa guasto sulla linea – spiega D.C.

 

IL CONSIGLIO DEL CONTROLLORE: “PRENDETE LA METRO” – “Con me c’è una ragazza che ha lo stesso mio problema – aggiunge la cittadina. – Chiediamo all’addetto che ci consiglia di prendere il passane in arrivo per Porta Venezia e lì prendere la Metro rossa. Facciamo così.

 

NON HO IL BIGLIETTO DELLA METRO PER RHO FIERA, MA HO IN MANO QUELLO DEL PASSANTE, OBLITERATO E NON UTILIZZATO PERCHE’ IL TRENO E’ STATO SOPPRESSO PER UN GUASTO” – “Arrivo in metro e passo il mio abbonamento mensile ATM per la città, ben consapevole di non avere il biglietto ATM per Rho Fiera – spiega la lettrice. – Però ho già pagato e obliterato il biglietto per il passante e quindi non mi pongo il problema.

 

A DESTINAZIONE CON ¾ D’ORA DI RITARDO, ARRIVA IL CONTROLLORE – “Arriviamo finalmente in fiera con 3/4 d’ora di ritardo – dice D.C. – All’uscita della metro ci sono i controllori ATM che controllano i biglietti. Veniamo fermate, spieghiamo al controllore la situazione, esibiamo tutti i tagliandi di viaggio.

 

SO DEL GUASTO, MA VI FACCIO LA MULTA” – “Lui ci risponde che è al corrente del guasto sulla linea del passante – aggiunge la nostra lettrice, – ma che avremmo comunque dovuto fare anche il biglietto ATM e quindi ci eleva la contravvenzione.

 

13 EURO A TESTA, COSA VOLETE CHE SIANO?!” – “Alle nostre rimostranze riconosce la nostra onestà – precisa comunque la cittadina – e quindi, per ‘venirci incontro’, ci eleva solo 1 contravvenzione in 2 dell’importo totale di euro 26.50, dicendo ‘cosa volete che siano 13 euro a testa!’

– “Ci ribelliamo anche a questa – dice ancora – ma, visto che non c’è verso, paghiamo e ce ne andiamo.

 

‘CORNUTA E MAZZIATA’ – “Che dire…. la sensazione di essere stata ‘cornuta e mazziata’ – commenta con malcelata ironia la lettrice.

– “Ho pagato ben 2 volte la stessa tratta, con in più la multa – protesta, – quando tutti i santi giorni ci sono persone che passano in 2 i tornelli con un solo biglietto o che li saltano addirittura.

 

FORSE NON TUTTI POSSONO PERMETTERSI DI BUTTARE 13 EURO” – “E’ proprio vero che a pagare sono sempre le persone oneste – conclude la nostra lettrice. E poi vogliamo anche commentare l’uscita ‘infelice del controllore: ‘cosa volete che siano 13 euro a testa’? Evidentemente lui non fa fatica a guadagnarli. Cordialmente, D.C.”

 

INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro

 

Leggi anche:

Aumenti Atm Milano da settembre 2013, ecco cosa aumenterà e di quanto

Furbetti Atm Milano, una lettrice segnala come evitano di obliterare il biglietto e il personale non interviene, classifica dei tornelli più “abusati”

Metropolitana Milano, tornelliscavalcati sulla linea verde e controlli scarsi, il racconto di una lettrice

Scippo zingari metropolitana Loreto Milano, la vittima: “Hanno saltato i tornelli, li ho inseguiti, ma nessuno ha fatto nulla. Sono esasperato, basta!”

Furto metropolitana rossa Milano, lettore sventa ennesimo scippo di due rom ai danni di un turista russo

Ragazzo cinese derubato metro Duomo Milano, ancora una volta i cittadini sono intervenuti, da soli, per bloccare i ladri

Scippo metropolitana Duomo Milano, vittima scrive a CronacaMilano: “Sono state due zingare, mi hanno bloccata mentre salivo sul treno”

 

Di Redazione

3 COMMENTI

  1. Se il controllore è una testa di melone…….fanno bene quelli che li pigliano a schiaffoni ogni tanto…….ovviamente solo se sono meritati…..come in questo penoso caso di “deficenti al lavoro”.

  2. Se, invece che nella signora, il controllore si fosse imbattuto, tanto per esempio, in un paio di senegalesi o nigeriani senza biglietto, sarebbe stato così inflessibile? O forse ho ragione io, quando dico che gli Italiani, oltre che le tasse, devono pure subire quotidiane discriminazioni tutte a favore degli immigrati? Essi, infatti, fanno quel che vogliono, sicuri dell’impunità garantita da una larga fetta di italiani evangelici e comprensivi: si possono accampare nei giardini pubblici, nelle chiese, possono devastare le nostre città con rifiuti di ogni genere, possono trasformare i loro accampamenti in zone franche, ove succede l’impensabile, possono vendere merce falsa o abusivamente, tanto per citare le cose più lievi. Ma la cosa più surreale è che, se noi protestiamo, veniamo subito tacciati di razzismo da loro e dagli Italiani evangelici e comprensivi che organizzano insieme cortei di protesta con striscioni offensivi nei confronti degli Italiani che sono razzisti!

  3. Siete scandalosi, ma te pare che spendo 500 euro di freccia rossa pe vede una fiera e vengo multato perché il mio biglietto e’ da 1,50 invece che 2,50??e il tabaccaio che la differenza manco te la dice??ed il fatto che sul biglietto metro c’è scritto non valido per fiera??solo voi comprate un biglietto metro e lo studiate..vorrei sapere quanti dopo averlo comprato e non sapendo l’esistenza del “disguito da voi causato” leggono cosa c’è scritto sopra…buffoni..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here