Maltrattamenti su minori Monza, bimbo di 3 mesi picchiato ripetutamente dal padre

ArrestoUn gesto folle, sconsiderato, per cui si sta ancora cercando un movente. Fatto sta che un uomo di 35 anni, cittadino italiano,  è stato arrestato lo scorso 11 ottobre 2013 per aver provocato lesioni fisiche al suo piccolo di appena tre mesi. La notizie è stata resa nota solo nelle ultime ore, poiché le forze di Polizia erano ancora in attesa della conferma dell’arresto da parte del gip.

 

LA VICENDA: BOTTE E FRATTURE – Ricostruiamo l’accaduto. Secondo quanto appreso, la sconcertante vicenda si è consumata a Monza, dove l’uomo vive con sua moglie. Il tutto sarebbe cominciato verso i primi di ottobre, quando i due genitori si sono recati con il bambino in ospedale per una normale visita pediatrica. Durante gli accertamenti, però, i medici hanno riscontrato alcuni ematomi sul corpo del neonato. Il rischio che ci si trovasse di fronte a un caso di maltrattamenti in famiglia era elevato e così, il piccolo, è stato trattenuto e ricoverato presso la struttura. Ulteriori esami, purtroppo, non hanno fatto altro che avvalorare l’ipotesi dei medici. Il referto lascia senza parole: la testa del bambino presentava i postumi di una frattura ancora in fase di guarigione e ulteriori piccole fratture figuravano ad un polso e in altri punti dell’esile corpicino.

.
LA DENUNCIA ALLA POLIZIA – L’accaduto è stato immediatamente denunciato agli agenti di Polizia del commissariato di Monza, i quali hanno fatto scattare subito le indagini del caso. Messa in moto la macchina della giustizia, la stanza dell’ospedale in cui era ricoverato il neonato è stata subito dotata di telecamere di sorveglianza per monitorare il comportamento dei suoi genitori. Ed è stato proprio questo espediente a fare luce sulla vicenda.

.

IL PADRE 35ENNE INCASTRATO DALLE TELECAMERE DI SICUREZZA – Nei giorni seguenti, infatti, quando la coppia si è recata in ospedale per assistere il piccolo, il 35enne, in più occasioni, ha aspettato che la moglie si allontanasse dalla stanza per scagliarsi nuovamente, a suon di percosse, contro il malcapitato figlioletto. Le impietose registrazioni delle telecamere, però, questa volta hanno incastrato l’uomo che, minimizzando l’accaduto, è stato Immediatamente arrestato dagli agenti. Dai primi riscontri, il folle genitore non sembrerebbe afflitto da problemi psichici e sua moglie pare fosse del tutto all’oscuro di quanto accadesse vicino a lei.

 

INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Lite in famiglia Milano via Giorgio Savoia, minaccia moglie e figlio con coltellino svizzero

Lite via Pascarella, Quarto Oggiaro, picchia moglie e figli e viene arrestato

Lite domestica viale Col di Lana Milano, uomo cerca di strangolare la ex

Arresto tunisino Legnano, moglie picchiata e ridotta in schiavitù per una gelosia folle

 

S.P.