Furto dentro auto via Garofalo Milano, preso un extracomunitario irregolare

Auto_rottaE’ successo ieri mattina in via Garofalo, zona viale Abruzzi.

 

In base a quanto spiegato dalla Polizia di Stato, un uomo si è avventato su un’auto in sosta.

 

Dopo averla danneggiata, il malvivente è riuscito ad intrufolarsi al suo interno, rubando un iPad e un notebook.

 

Intervenuta una pattuglia, il ladro si è dato alla fuga ma, gli agenti, sono riusciti a bloccarlo ed identificarlo.

 

Il malvivente è risultato essere di origina egiziana, irregolare nel nostro Paese.

 

Fermato dai poliziotti, l’uomo è stato quindi arrestato con l’accusa di furto.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Furto dentro auto piazza Guardi Milano, la vittima: “Sono stato via un’ora per pranzo.. credevo fosse una zona tranquilla”

Furti dentro auto Milano via Crollalanza, con un estintore buttavano giù i finestrini e razziavano tutto quanto di prezioso

Auto danneggiate via Padova Milano, ecuadoriano spaccava gli specchietti retrovisori senza motivo

Presidi militari: Milano Pisapia aveva eliminato quelli mobili, perché “Milano non è Beirut”. Ora li richiede ma… in versione fissa

Di Redazione

1 COMMENTO

  1. Ma gli Egiziani non dovrebbero essere rispediti a casa loro, come altri, dato che non fuggono da guerre? Ma dov’è lo Stato italiano che dovrebbe garantire la sicurezza ai suoi cittadini che osservano le leggi e pagano le tasse?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here