“Tre Grazie” piazza Piemonte Milano, posata l’opera di Salvatore Fiume, milanese d’adozione

Le Tre Grazie«Grazie alla famiglia del Maestro Fiume aggiungiamo un’altra opera d’arte in piazza Piemonte (dove già sono presenti le tre opere di Aligi Sassu “Il grande ciclista”, “Il cavallo di Maia” e “Il dio Pan è morto”, ndr), un luogo che sta diventando un vero e proprio museo a cielo aperto». Con queste parole, ieri mattina, l’assessore al Verde e Arredo urbano, Chiara Bisconti, ha suggellato la posa delle “Tre Grazie” di Salvatore Fiume in piazza Piemonte, tra le vie Washington e Sardegna.

 

LE TRE GRAZIE, TARDA OPERA MONUMENTALE – La scultura, opera di grandi dimensioni scolpita dall’artista siciliano in tarda età – quando aveva già 79 anni –  è stata donata dagli eredi Laura e Luciano Fiume, e dalla galleria “Artesanterasmo”, al Comune di Milano, che ne ha approvato l’atto lo scorso luglio.

– L’inaugurazione delle “Tre Grazie” è avvenuta nel giorno in cui il pittore – ma anche scultore, architetto, scrittore e scenografo – avrebbe compiuto 98 anni.

 

MILANESE D’ADOZIONE: LE DATE CHE LO LEGANO ALLA NOSTRA CITTA’ – Il maestro Fiume, nato a Comiso il 23 ottobre 1915, lo si può considerare un milanese d’adozione a tutti gli effetti.

– E’ nella nostra città, infatti, che nel 1936, dopo aver completato gli studi presso il Regio Istituto d’Arte del Libro di Urbino, Fiume si trasferisce per un paio d’anni, per mettere in pratica le sue conoscenze tecniche in fatto di stampa.

– Sempre a Milano, nel 1949, presso la Galleria Borromini, si tiene la sua prima mostra ufficiale, grazie alla quale conquista l’interesse della critica e un invito alla Biennale di Venezia del 1950. E’ l’inizio di una lunga carriera di successo che lo porterà a vivere numerose esperienze artistiche sia in patria che all’estero.

– Il 7 dicembre 1988, nel giorno di Sant’Ambrogio, il Comune di Milano lo premia con la  Medaglia d’Oro di Civica Benemerenza. E nel 1994, ancora una volta nel capoluogo lombardo, Fiume, nonostante vi si dedichi già dai primi anni Quaranta, debutta anche come scultore.

– La sua lunga carriera, definita anticonformista per non essere mai scesa a compromessi con le mode del tempo, si chiude il 3 giugno 1997, a 81 anni, quando la morte se lo porta via. Nella “sua” Milano.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Degrado parco Testori Milano, una residente furibonda: “Ecco cosa succede ed ecco cosa mi avevano scritto assessori e politici. Qualcuno ci aiuti!”

Degrado mercato via Benedetto Marcello Milano: gli esposti dei residenti, le violazioni della Legge, “ma il Comune ignora tutto”

Degrado e rom piazzale Maciachini Milano, la protesta del quartiere: “Abbiamo già segnalato al Consiglio di Zona 9, ma non fanno nulla!”

Degrado giardini via Baroni Milano, il punto della situazione nel quartiere Gratosoglio

Foto degrado via Selvanesco Milano: discarica abusiva, roghi di rifiuti e rom. Qualcosa si sta muovendo

 

S.P.